Acqua sporca in Valnerina, De Luca M5S: trattati come l’Amazzonia

Acqua sporca in Valnerina, De Luca M5S: trattati come l’Amazzonia

Acquasporca in Valnerina, De Luca M5S: trattati come l’Amazzonia

La SII società del servizio idrico, partecipata da ACEA, prende l’acqua pulita da La Valle nelle nostre falde profonde e ci lascia senza. Il nuovo colonialismo estrattivista delle multiutility con cui parti del territorio italiano sono trattate come l’Amazzonia o come il Congo con le terre rare. Stiamo parlano della Valnerina quella colpita dal terremoto, che paga i servizi per poi non averli.

Stamattina per l’ennesima volta in un mese, molti di noi si sono svegliati, hanno dato l’acqua del rubinetto ai propri figli per poi accorgersi che l’acqua era torbida e di colore giallognolo. Accade di domenica mattina, senza alcun evento atmosferico che potesse premonirlo, costringendo tutti a ricorrere alle scorte di acqua in bottiglia, sempre che uno le abbia a disposizione al momento, in un territorio dove non ci sono neanche servizi per acquistarle.

Il territorio chiamato “La Valle” nel comune di Ferentillo, le frazioni di Terria, Sambucheto e Macenano. Qui sono stati insediati i pozzi di emungimento delle acque del famoso acquedotto Terria-Pentima, il mega acquedotto che porta l’acqua pulita a Terni, città con numerosi pozzi chiusi per la contaminazione delle falde.

Nei mesi scorsi la società pubblica al 100% ASM aveva trovato la soluzione definitiva anche su sollecitazione del sottoscritto: collegare La Valle al nuovo acquedotto. La spesa? 100 mila euro. Tale situazione non è stata però resa strutturale dalla SII che non vuole investire questi soldi. Il pubblico fa e il privato disfà.

La SII prende attraverso le nostre tariffe, aumentate esponenzialmente dopo la privatizzazione, e ci lascia acqua sporca. Questo è l’inaccettabile modello che la Lega vuole portare al suo estremo privatizzando interamente le reti, contro cui noi ci batteremo con tutte le nostre forze.

Adesso basta.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
34 ⁄ 17 =