Stadio Curi, Amministrazione Perugia, avanti con la manutenzione

Stadio Curi, Amministrazione Perugia, avanti con la manutenzione

Stadio Curi, Amministrazione Perugia, avanti con la manutenzione

Resta altissima l’attenzione dell’Amministrazione comunale per ciò che concerne la manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, dello stadio Renato Curi, principale impianto sportivo della città. Facendo seguito ai provvedimenti assunti nei mesi scorsi, durante la seduta del 6 ottobre, l’Esecutivo, su proposta dell’assessore allo sport, ha approvato il progetto di fattibilità per gli interventi sulle strutture in acciaio e sui gradoni dello stadio.

Fonte Comune di Perugia


Questa iniziativa fa seguito alle risultanze emerse in sede di verifiche sulla vulnerabilità sismica del Curi, richieste dalla  Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo ai sensi dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20/03/2003. Le verifiche, condotte per conto del Comune di Perugia dall’A.C. Perugia concessionario dell’impianto, hanno evidenziato che tutti e quattro i settori dello stadio necessitano di interventi di adeguamento statico/sismico che devono riguardare la struttura portante in acciaio ed il  ripristino della funzionalità dei gradoni

opere sulle strutture in acciaio

In particolare le opere sulle strutture in acciaio sono finalizzate a rinforzare elementi strutturali esistenti, ad inserire una serie di puntoni e tiranti tesi a irrobustire le controventature, così da rendere sismicamente adeguata la struttura in acciaio di ogni singolo settore. Quanto ai gradoni, invece, se ne prevede la totale e/o parziale sostituzione, con differenze settore per settore, in ragione dello stato di conservazione.

fattibilità tecnica prevede un impegno economico

Il progetto di fattibilità tecnica prevede un impegno economico per i lavori citati di circa 1,3 milioni di euro ed un cronoprogramma degli stessi suddiviso per stralci funzionali onde garantire la costante fruibilità dello stadio per tutto il campionato di serie B 2021-2022 in corso secondo la capienza stabilita dalla Commissione provinciale anche alla luce delle restrizioni legate al contenimento del covid-19.

Il Curi, sostiene l’assessorato allo sport, rappresenta la struttura identitaria della città nonché il simbolo per eccellenza dello sport a Perugia. Consapevole dell’importanza che riveste l’impianto e del legame indissolubile che lega i perugini al Renato Curi, l’Amministrazione conferma con questo provvedimento il suo impegno in merito alla costante riqualificazione dello stadio che è stata attuata e verrà realizzata in futuro per step con una programmazione tale da garantire la fruibilità della struttura per tutto il corso del campionato sportivo in corso ed in piena sicurezza. Tutto ciò senza abbandonare le valutazioni in merito ad una possibile e completa riqualificazione dello stadio che sono al vaglio della struttura tecnica e politica dell’Ente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*