SPORT, CALCIO, NOCERINA – GUBBIO, 1-2. IN RETE FERRARI E FALCONIERI

gub-lec2_esulta-ferrari(gubbiofans.it) (umbriajournal.com) NOCERA – Nocerina contro Gubbio. Il trainer Bucchi schiera il 4-3-3 con Cocuzza schierato in attacco e Laezza in difesa: due baby classe ’93 che giocano per la prima volta dal primo minuto in campionato. L’allenatore dei locali Fontana opta per il modulo 4-4-2 con l’attaccante Martinez che viene schierato regolarmente fin dall’inizio. La partita è equilibrata, senza sussulti e nessuna azione da segnalare fino al 20′ quando Rizza si porta sulla sinistra e crossa in area un cross velenoso, ma Tartaglia è provvidenziale perchè di testa va in anticipo su Martinez e si salva in angolo.

Però il Gubbio sale di tono e mette in difficoltà i rossoneri soprattutto sulle fasce, con Giallombardo e Cocuzza a sinistra e con Laezza e Caccavallo sulla destra. E al 27′ il risultato si sblocca con un calcio di rigore per il Gubbio: Kamana stoppa la palla in area ma Longobardi è lesto ad anticiparlo; il difensore rossonero lo insegue ma lo mette giù e l’arbitro indica il dischetto: Ferrari dagli undici metri non sbaglia e insacca la sfera in rete, freddando Esposito. Prima reazione dei campani al 32′ con Lepore che mette in area un assist pericoloso che però non viene raccolto a dovere da Danti. Al 39′ cross in area di Lepore, con Rizza che cerca una conclusione di testa a rete: la palla va a lato. Al 41′ Nocerina pericolosa: su punizione di Rizza che mette la palla in area, Sabbione di testa incorna a rete ma Pisseri riesce a respingere; sulla ribattuta tiro a botta sicura di Lepore, ma la difesa eugubina riesce a sbrogliare la matassa sulla linea di porta. Ripresa.

Al 51′ si fa pericoloso in attacco Longobardi verso la porta rossonera, ma salva in extremis Sabbione. Al 64′ Palma si porta al limite dell’area e serve il meglio posizionato Danti che calcia in porta, ma il suo tiro si perde sul fondo. Al 68′ ci prova dal limite Caccavallo con un tiro che finisce a lato. Al 70′ ci prova Palma con un tiro a botta sicura in porta, però Baccolo è in buona posizione e riesce a ribattere la pericolosa conclusione a rete del centrocampista molosso. Al 79′ la Nocerina resta in dieci per un fallo di Kamana su Caccavallo: doppia ammonizione per il difensore rossonero. Dalla stessa punizione il Gubbio raddoppia (80′): calcia direttamente in porta il neo entrato Falconieri con un tiro a parabola che inganna il portiere Esposito e la sfera si insacca in rete. All’ 85′ Pisseri interviene in maniera prodigiosa in volo su colpo di testa ravvicinato di Danti. Nel finale va in gol la Nocerina con Lepore (88′) che insacca la sfera in rete con un tiro dal limite. Finisce 1 a 2.

Tabellino: Nocerina – Gubbio (1-2):
Nocerina (4-4-2): Esposito; Cremaschi (59′ Pontos Paz), Kamana, Sabbione, Rizza; Lepore, Palma, Remedi, Crialese (46′ Ficarrotta); Danti, Jara Martinez (51′ Evacuo). (A disp.: Russo, Kalombo, Hottor, Polichetti). All. Fontana (squalificato, in panchina il vice Fusco).
Gubbio (4-3-3): Pisseri; Laezza (78′ Traorè), Tartaglia, Ferrari, Giallombardo; Baccolo, Boisfer, Moroni; Caccavallo, Longobardi, Cocuzza (78′ Falconieri). (A disp.: Cacchioli, Tamasi, Domini, Khribech, Damiano). All. Bucchi.
Reti: 27′ Ferrari (G) rigore, 80′ Falconieri (G), 88′ Lepore (N).
Arbitro: Greco di Lecce (Di Salvo di Barletta e Favia di Bari). Espulso: 79′ Kamana (N). Ammoniti: Lepore, Kamana, Crialese, Ficarrotta e Sabbione (N); Baccolo e Falconieri (G). Spettatori: 1000 circa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*