Saluto della Sir Safety Conad Perugia agli atleti in partenza

 
Chiama o scrivi in redazione


Saluto della Sir Safety Conad Perugia agli atleti in partenza

Saluto della Sir Safety Conad Perugia agli atleti in partenza

di Alessandra Valentini
La stagione 2019-2020 della pallavolo italiana, e quindi anche della Sir Safety Conad Perugia, si è ormai conclusa. Una stagione ovviamente assolutamente anomala nella quale il gruppo di coach Heynen lascia con in dote la vittoria della Supercoppa Italiana, la finale in Coppa Italia, il record di ventitre vittorie consecutive e con la squadra che era in piena corsa per la lotta alla Champions ed allo Scudetto. Se ne riparlerà, ormai, nella prossima stagione, stagione nella quale tutto l’entourage bianconero si è subito proiettato e per la quale sta già progettando e programmando le cose.

Ma prima di far questo è doveroso e bello rendere il giusto tributo a chi ha dato l’anima per la maglia e messo il proprio mattone pesantissimo per il raggiungimento dei grandi traguardi della scorsa stagione ed anche di quelle precedenti.

Per questo la società intende salutare e ringraziare per il grande impegno profuso e per la professionalità sempre dimostrata cinque atleti che non faranno parte della rosa nella prossima stagione.

Si parla di

  • Luciano De Cecco (6 stagioni con uno Scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane),
  • Marko Podrascanin (4 stagioni con uno Scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane)
  • Sjoerd Hoogendoorn (2 stagioni con una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana)
  • Tsimafei Zhukouski (1 stagione con una Supercoppa Italiana)
  • Robert Taht (1 stagione con una Supercoppa Italiana)

Tutti loro, chi per una sola annata e chi diventando negli anni una colonna granitica al PalaBarton, hanno lasciato il segno a Perugia e si sono dimostrati dei veri Block Devils!

A tutti loro un sincero in bocca al lupo per il proseguo della carriera.

In questo modo la Sir saluta gli atleti che non entreranno più al Palabarton indossando la maglia della società perugina ma di toni ancora più calorosi sono i messaggi che i tifosi lasciano nei social sotto i post della Sir e dei giocatori stessi. I cinque ragazzi, sia i titolari che chi ha giocato un pò meno, hanno tutti lasciato un segno nel cuore del pubblico che li ha seguiti e che ora li saluta con foto, cuori, video e canti. Sicuramente, ovunque andranno, non dimenticheranno come ci si sente ad essere un Block Devils e qualunque pubblico li sosterrà, dovrà sempre rivaleggiare nel loro cuore con i tifosi perugini e con i Sirmaniaci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*