PERUGIA, SIR SAFETY CONTRO VIBO VALENTIA, PETRIC TIENE ALTA LA CONCENTRAZIONE

Petric "vola" contro il muro di Molfetta
Petric "vola" contro il muro di Molfetta
Petric “vola” contro il muro di Molfetta

(umbriajournal.com) PERUGIA – Nella splendida affermazione di Molfetta è stato senza dubbio uno dei migliori in campo. Nemanja Petric, quando varca il PalaEvangelisti semplicemente “Drago”, mercoledì sera ha dimostrato perché è uno dei migliori schiacciatori in circolazione e perché da tre stagioni fa le fortune della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. 17 punti, 1 ace, bella prova in ricezione (67% di positiva), un funambolo in attacco (anche lì 67% di palle a terra), 2 muri tetto.

E la firma sul match con l’ultimo punto a referto. Cosa chiedere di più a Nema, ormai di casa a Pian di Massiano, atleta di grande professionalità e persona gentile e sempre disponibile. Con la squadra che è già in moto per preparare al meglio la sfida di domenica 1 dicembre in casa con Vibo Valentia, match valido per la settima giornata di campionato e nel quale i Block Devils cercheranno di proseguire la loro striscia positiva, la parola spetta proprio al numero 4 bianconero:

“Vibo è un avversario tosto che ha fatto già vedere di saper giocare bene a pallavolo. Un’ottima squadra, un mix di giocatori giovani e di diversi atleti esperti come Gavotto, Cisolla, Forni e Farina. Dovremo state attenti e concentrati fin dal primo pallone. La vittoria di Molfetta è stata molto importante per noi. Giocare nel loro palazzetto è sempre difficile davanti ad un pubblico molto caldo.

Sono stati tre punti pesanti, arrivati con il bel gioco e con qualità in tutti i fondamentali, frutto degli ottimi allenamenti fatti durante la pausa. Credo che siamo sulla strada giusta, ora dobbiamo proseguire così e cercare di vincere per arrivare, questo è il nostro obiettivo, più in alto possibile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*