Perugia Calcio in caduta libera, neanche un altro cambio di allenatore ci salverà! Le foto di G.B.

Perugia Calcio in caduta libera, neanche un altro cambio di allenatore ci salverà!

Perugia Calcio in caduta libera, neanche un altro cambio di allenatore ci salverà!

di Gianluca Drusian 
Il verdetto del campo, al termine della gara disputata al Curi e persa dal Perugia per due reti a zero, è stato devastante, inesorabile ma soprattutto molto ma molto netto: il Perugia di Castori come quello si Baldini, di Giannitti ma, soprattutto di Santopadre è  ora di dirlo senza timori, sembra essere la squadra più debole (avrei voluto usare un altro aggettivo) del campionato.

Cosa abbiamo visto oggi al Curi che, per la cronaca apriva la curva ai propri tifosi ed omaggiava Renato Curi nel giorno della sua scomparsa, cosa abbiamo visto? Il nulla. Il nulla travestito da una quindicina di ragazzi che, incredibilmente, nonostante giocassero per tre punti importanti e per una classifica da brivido, non sono riusciti a fare neanche un tiro in porta anzi uno con Malchiorri nel primo tempo.

Davanti avevano una squadra di mostri? No ma c’era un Cittadella che ha giocato da subito per il risultato tanto che dopo dodici minuti erano già in vantaggio  e dopo che già c’erano state delle avvisaglie.

Ma come? Non giocavamo noi in casa? Forse pensavamo che dopo Reggio la vittoria potesse arrivare per Divina Provvidenza? Ma neanche il goal ha svegliato dal torpore i giocatori biancorossi, non posso dire Grifoni!! E se andassimo ad analizzare l’errore della difesa sul goal tanto del singolo che di tutto il reparto ci sarebbe da piangere. Ma nulla serve a questa squadra perché pochi minuti dopo, un altro svarione di Curado, prima era stato Sgarbi, per poco non faceva fare il bis al cittadella. Errori anzi orrori difensivi che si ripetono dall’inizio, giochi chiunque! Errori dei singoli  che si rincorrono in ogni zona del campo e che paiono indecifrabili basti dire che Paz è riuscito a portare fuori la palla per due volte da solo senza  quasi opposizione alcuna!!

A fine primo tempo arriva poi la espulsione di Iannoni. Si stentava già a credere a quanto visto nel primo che , il secondo tempo, è risultato ancora peggio. Nonostante il cambio modulo (quattro in difesa è servito solo a far crossare Casasola da centrocampo) e di giocatori (sono entrati Kouan, Di Carmine. Di serio e Beghetto), di tiri in porta niente. Anzi, difesa sempre in affanno, centrocampo senza idee e con lanci sempre sui piedi e testa avversari ed attacco senza situazioni da giocare, alla fine è arrivato anche il raddoppio del Cittadella.



Veneti che senza tanto strafare ma con movimenti e piedi ‘normali’ hanno fatto vedere quanto mediocri possano essere le nostre forze. Magari in una squadra forte che gioca a memoria potranno fare la differenza ma al Perugia di quest’anno, chi ci salva? A proposito, bravo comunque a chi allestito questo gruppo: voto 9!

Perugia-Cittadella 0-2
PERUGIA (3-5-2): Gori 6; Sgarbi 5.5 (1′ st Kouan 6) Curado 6 Dell’Orco 6 Casasola 5.5 Bartolomei 5.5 (42′ st Olivieri sv) Iannone 5 Luperini 6 Paz 5.5 (28′ st Beghetto 6); Strizzolo 6 (19′ st Di Serio 6) Melchiorri 6 (19′ st Di Carmine 6). A disp.: Moro, Righetti, Vulikic, Baldi, Vulic, Lisi. All.: Castori 6.
CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati 6; Cassandro 6 (12′ st Mattioli 6) Perticone 6 Visentin 6 Donnarumma 6; Vita 6 Pavan 6 Mastrantonio 6 (12′ st Mazzocco 6); Lores 6.5 (28′ st Carriero 6); Antonucci 6 (28′ st Magrassi 6) Beretta 7 (37′ st Tounkara sv). A disp.: Maniero, Manfrin, Del Fabro, Tounkara, Frare, Ciriello, Danzi. All.: Gorini 6.5.
ARBITRO: Minelli 6.
Guardalinee: Marchi e Niedda.
Quarto uomo: Vergaro.
Var: Maggioni. Avar: Paganesi.
MARCATORE: 12′ pt Beretta (C), 95′ st Magrassi (C)
ESPULSO: 45′ pt Iannoni (P) doppia ammonizione.
AMMONITI: Iannoni (P), Cassandro (C), Mastrantonio (C), Beretta (C), Perticone (C)
NOTE: Al 5′ st ricordata, con un minuto di interruzione, la morte in campo di Renato Curi il 30.10.1977 in Perugia-Juventus. Spettatori 5.605 (2.764 abbonati e 31 ospiti) Ang.: 7-1 per il Cittadella. Rec.: 3′ pt, 7′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*