Olimpiadi karate, un pezzo d’Umbria a Tokyo, con Claudio Guazzaroni

Per la prima volta nella storia il karate approderà nel gota degli sport olimpici

 
Chiama o scrivi in redazione


Olimpiadi karate, un pezzo d'Umbria a Tokyo, con Claudio Guazzaroni

Olimpiadi karate, un pezzo d’Umbria a Tokyo, con Claudio Guazzaroni

Il sogno di intere generazioni prenderà forma il prossimo agosto a Tokyo quando, per la prima volta nella storia il karate approderà nel gota degli sport olimpici. L’Italia, da sempre tra le nazioni leader della disciplina, scenderà in campo con ben cinque atleti pronti a dar battaglia per portare in patria delle medaglie a dir poco storiche. Nella spedizione italiana ci sarà anche un bel pezzo di Umbria con il Direttore Tecnico della nazionale italiana Fijlkam il maestro Claudio Guazzaroni. La volpe grigia, così come viene chiamato nel circuito internazionale, è da sempre l’icona del karate tricolore prima come atleta e capitano della squadra di kumite a fianco del fratello Gianluca, campione del mondo e della sorella Roberta pluricampionessa italiana ora come head coach di una delle nazionali più forti al mondo.

In un momento eccezionale come questo non poteva mancare il calore e l’appoggio di tutta la Fijlkam Umbria dal Judo alla Lotta alle Arti Marziali che attraverso il Presidente regionale Andrea Arena consegnerà un ‘portafortuna’ per la trasferta giapponese.

Parla il Presidente Arena: “Claudio idealmente porterà tutti noi a Tokyo, sarà come essere al suo fianco nella materializzazione di un sogno. La visibilità che potrà avere il karate alle Olimpiadi sarà fondamentale per il movimento in questo periodo, davvero difficile per gli sport da contatto estremamente penalizzati dall’emergenza Covid. Riuscire ad offrire un’immagine positiva delle nostre discipline permetterà di ritrovare quel feeling necessario per avvicinare atleti, bambini e famiglie al nostro mondo fantastico dove non insegniamo solo sport ma valori etici e morali fondamentali per la crescita di un individuo e della società. I migliori auguri all’amico Claudio e dal giovane Andrea Ortenzi che sarà a Tokyo come sparring della punta di diamante della spedizione il campionissimo Luigi Busà”.

Fa eco Claudio Guazzaroni ”Ci siamo, dopo anni di sacrifici è arrivato il momento che tutti aspettavamo con ansia le Olimpiadi. Sono onorato di poter rappresentare l’Umbria, piccola regione ma fucina di campioni e tecnici di livello internazionale. Sento la vicinanza di tutto il movimento con cui ho da sempre condiviso gioie e lacrime per una crescita comune. Con la nazionale abbiamo lavorato con una programmazione pluriennale che ci ha condotto a Tokyo nel miglior modo possibile, a prescindere da tutte le avversità e facendo i debiti scongiuri sono certo che ci toglieremo qualche bella soddisfazione per l’Italia e per la nostra regione”.

Presente alla cerimonia anche il delegato provinciale Coni di Terni Fabio Moscatelli che ha voluto augurare a tutti gli atleti e tecnici umbri che insieme a Guazzaroni ed Ortenzi saranno in gara in Giappone i migliori successi sportivi.

La spedizione italiana Fijlkam partirà da Roma nei prossimi giorni per gareggiare a Tokyo dal 5 al 7 agosto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*