Il Perugia travolge il Matelica (2-0) e se batte la Feralpisalò salirà in B

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Perugia travolge il Matelica (2-0) e se batte la Feralpisalò salirà in B

Il Perugia travolge il Matelica (2-0) e se batte la Feralpisalò salirà in B

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Il Perugia sbanca il Curi puntando le sue fiches sul 18 rosso: Mattia Minesso. L’elegante trequartista segna un gol stupendo con una rasoiata su un rinvio della difesa ospite e sigla poi il raddoppio con un rigore che sfiora la perfezione. Dunque è Minesso l’eroe del giorno. È lui, che tiene vivo, con gli altri suoi compagni, certo, il sogno della promozione.
Intanto la volata per la B che vedeva tre squadre in corsa, si sgrana: il Sudtirol pareggia e non potrà in nessun caso raggiungere le due di testa appaiate a quota 76 (il Padova ha violato il campo del Carpi).

Finale di stagione, dunque, al calor bianco: si decide tutta una stagione in 90’, all’ultima giornata. Neppure il miglior regista di thriller avrebbe potuto mettere in piedi un copione così incerto, ricco di colpi di scena ed emozionante fino al fischio finale.

L’undici di Caserta (perfetto in tutte le scelte, degli uomini e delle strategie) passa al 27’ su una azione che vede Minesso raccogliere una respinta della difesa avversaria e da fuori area e di mancino (il suo piede preferito) trovare con un rasoterra incrociato e chirurgico l’angolino basso alla sinistra del portiere. Pallone imprendibile.
Al 40’ i biancorossi perdono Negro per infortunio (sostituito da Angella).
Al 4’ del secondo tempo incursione in area di Kouan il cui tiro viene colpito col braccio largo da un difensore ospite. Sul dischetto Minesso, ancora col mancino, risulta implacabile: 9 gol in stagione.

Perugia è padrone del campo e costruisce diverse palle gol, sprecandole. Ma il risultato non muta. I marchigiani, hanno messo in difficoltà Minelli soprattutto con un pallone a scavalcare di Moretti, che il portierone umbro ha neutralizzato alzando le sue lunghe braccia ed abbrancando la palla.
Ora, dopo la quarta vittoria consecutiva, la squadra di Caserta è chiamata a centrare la cinquina sul terreno della Feralpisalò. Vincendo la B sarebbe sua.

Perugia-Matelica 2-0
PERUGIA: Minelli, Rosi, Monaco, Elia, Murano (31′ st Melchiorri), Sounas, Crialese, Minesso (31′ st Falzerano), Vanbaleghem, Negro (42′ pt Angella), Kouan (15′ st Burrai). A disp.: Bocci (GK), Favalli, Sgarbi, Di Noia, Bianchimano, Cancellotti, Vano. All. Caserta
MATELICA: Cardinali, Di Renzo, De Santis, Volpicelli, Zigrossi (29′ st Bordo), Leonetti (12′ st Franchi), Balestrero (29′ st Pizzutelli), Tofanari (29′ st Fracassini), Moretti, Magri, Calcagni (41′ st Barbarossa). A disp.: Martorel (GK), Vitali (GK), Baraboglia, Peroni, Seminara, Alberti, Mbaye. All. Colavitto
ARBITRO: Longo.
RETI: 26′ pt e 4′ st (rig.) Minesso
Ammoniti: Negro, Balestrero, Zigrossi, Sounas, Di Renzo.
NOTE Ang.: 4-2 per il Perugia . Rec.: 2’ pt, 3’ st.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*