Il Perugia gioca un gran match ma viene acciuffato dal Palermo (3-3) 📸 FOTO

Il Perugia gioca un gran match ma viene acciuffato dal Palermo (3-3)

Il Perugia gioca un gran match ma viene acciuffato dal Palermo (3-3)

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Una partita che ha fatto sognare, per il gioco mostrato e per i gol ed un finale da incubo: la squadra che avrebbe meritato i tre punti, viene invece acciuffata sul pari e, addirittura, svicola giù in classifica dal terz’ultimo posto al penultimo. I rosanero, che hanno retto soprattutto sul piano mentale, recuperando tre volte lo svantaggio, non potranno non riconoscersi fortunati: hanno sfruttato al messimi le tre occasioni che sono capitate loro tra i piedi. Non é la prima volta, ovviamente, che una squadra viene beffata, ma il risultato dice, ancora una volta, che il pallone può rivelarsi davvero crudele. Talvolta.

Il Perugia inizia con piglio: Lisi per Di Serio che entra in area sulla linea di fondo e calcia di destro, Pigliacelli respinge, ma l’attaccante ribatte e segna di sinistro. Raddoppiano subito gli umbri: in contropiede Lisi viene abbattuto da Gomes, goffamente. Sul dischetto Casasola trasforma alla grande. Olivieri arriva solitario dalle parti di Pigliacelli ma si fa ribattere la conclusione.

Ed ancora il portiere rosanero impedisce la rete dell’ex juventino mettendo, alto sulla traversa, una brillante rovesciata dell’11 biancorosso. il dominio dei perugini appare netto ma un episodio riapre la gara: punizione di Valente dalla trequarti e incornata vincente del difensore Marconi. i giocatori di casa non ci stanno e con una azione corale, partita da Lisi, Di Serio imbecca Olivieri che trova l’angolino alla sinistra di Pigliacelli per il 3-1.

In avvio di ripresa i rosanero si riavvicinano con Valente che beffa Gori, con una semigirata di sinistro, anche in virtù ad una deviazione di Santoro. Poi una il bordata di Bartolomei, viene messo in angolo da Pigliacelli. Prima del fischio del tempo regolamentare Brunori rimette in parità la gara.

Perugia-Palermo 3-3
PERUGIA (3-4-1-2): Gori 6; Sgarbi 6 Curado 6 Dell’Orco 6; Casasola 6.5 (44′ st Rosi sv) Bartolomei 6 Santoro 6 ( 36′ st Iannoni 6) Lisi 6.5 (1′ st Paz 6); Luperini 6; Di Serio 6.5 (19′ st Di Carmine 6) Olivieri 7 (36′ st Matos 6). A disp.: Furlan, Abibi, Angella Beghetto, Kouan, Melchiorri, Rosi, Vulikic. All.: Castori 7.
PALERMO (3-5-2): Pigliacelli 6.5; Mateju 6 Nedelcearu 5.5 Marconi 6.5 (39′ st Bettelli sv); Valente 6.5 Segre 6 (21′ st Broh 6) Gomes 5.5 (39 st Damiani sv) Saric 5.5 (33′ st Vido 6) Sala 5.5; Brunori 7 Di Mariano 5.5 (21′ st Soleri 6) A disp.: Grotta, Massolo, Lancini, Orihuela. All.: Corini 6.
ARBITRO: Marcenaro 6.5.
Guardalinee: Affatato e Severino.
Quarto uomo: Panettella.
Var: Nasca. Avar: Rutella.
MARCATORI: Di Serio al 2′ pt., Casasola (rig) al 7′ pt, Marconi al 22′ pt.
Olivieri al 37′ pt., Valente al 3′ st, Brunori al 44′ st.
AMMONITI: Di Serio (Pg), Lisi (Pg), Santoro (Pg), Curado (Pg), Segre (Pa), Broh (PA)
NOTE: Un minuto di silenzio in ricordo di Gianluca Vialli. Spettatori: 6.520 (di cui 570 ospiti e 2.764 abbonati). Ang.: 4-2 per il Perugia. Rec.: 2′ pt, 4′ st.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*