Il Perugia batte Arezzo bel gioco e gol di Cristian Kouan

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Perugia batte Arezzo bel gioco e gol di Cristian Kouan
foto roberto settonce

Il Perugia batte l’Arezzo, bel gioco e gol di Cristian Kouan

di Elio Clero Bertoldi
AREZZO – Il derby della “Dodecapoli etrusca” grazie a Cristian Kouan, il centrocampista ivoriano, che aveva segnato anche nella prima giornata, se lo portano a casa i biancorossi. Il risultato é del tutto meritato perché la prestazione dei ragazzi di Caserta é stata all’altezza della situazione.
Tra i migliori (oltre all’autore della rete, tra i più continui nel pressing) Rosi, Burrai, Falzerano, Elia. Insomma tre punti importanti ed una prova confortante sotto tutti profilii: tecnico, di personalità, tattico, di sacrificio e fisico-atletico.
Caserta presenta la novità di Negro in difesa al posto di Sgarbi. Nei minuti precedenti il fischio d’inizio arrivano le notizie degli ingaggi del difensore Favalli (ex Ternana) e del trequartista Minesso (dal Pisa) con le uscite di Nzita e Righetti. Il ds Giannetti si dice “soddisfatto degli obiettivi raggiunti” sul mercato.
Il Perugia inizia con bella padronanza, ma dopo appena sei minuti perde Federico Melchiorri per uno scontro di testa col difensore Borghini: l’attaccante viene subito trasferito in ospedale dove resta in osservazione per trauma cranico (speriamo  possa recuperare in pieno per venerdì), mentre il difensore deve essere suturato con sette punti per un taglio pure lui in testa. Al loro posto entrano Elia e Cipolletta. La squadra umbra comunque continua ad attaccare grazie anche ad un proficuo pressing alto e tiene in mano il pallino del gioco. L’Arezzo si rende pericoloso con Cutolo (un ex), tuttavia gli umbri replicano con una azione molto efficace che porta Falzerano al tiro: un difensore libera in angolo. Elia – entrato a destra con lo spostamento a sinistra di Falzerano e Murano al centro – sale sul proscenio e dimostra di avere tecnica e velocità, dettando allargando sulla fascia con Rosi, anche lui brillante.
Alla ripresa del gioco Potenza richiama Sane (praticamente inesistente nei primi 45′) e manda in campo Merola.
Ma é il Perugia che passa. La difesa aretina si lascia sorprendere all’11 e ne approfittano Dragomir e Kouan, che segna il suo secondo gol stagionale. Dopo pochi minuti ancora Kouan di testa, colpisce la traversa interno, rimbalzando sul terreno: l’arbitro assicura fuori della linea. Nel frattempo al posto di Dragomir entra Sounas, mentre per gli aretini é la volta di Pesenti al posto di Foglia. Sono gli ospiti a comandare in campo alzando il ritmo e la qualità di gioco ma l’Arezzo costruisce al 35′ una pericolosa palla-gol con Merola: Fulignati non si lascia sorprendere. Nei minuti finali il Perugia appare meno brillante (anche per la stanchezza) e l’Arezzo tenta disperatamente di cercare il pareggio. Fiammata umbra: la conclusione a girare trova Tarolli pronto alla presa. Gioia in casa biancorossa per la prima vittoria esterna.
AREZZO-PERUGIA 0-1
AREZZO (3-5-2): Tarolli; Luciani, Borghini (12′ pt Cipolletta), Baldan; Mosti, Foglia (16′ st Pesenti), Males, Bortoletti, Nader (27′ st Maggioni); Cutolo, Sane (1′ st Merola). A disp.: Belloni, Bonaccorsi, Gilli, Loliva, Picchi, Raia, Sportelli, Sussi. All.: Potenza.
PERUGIA (4-3-3): Fulignati; Rosi (28 st Cancellotti) Angella, Negro, Crialese; Kouan, Burrai, Dragomir (17′ st Sounas); Falzerano, Murano (28′ st Bianchimano), Melchiorri (12′ pt Elia). A disp.: Baiocco, Lunghi, Moscati, Rigen, Sgarbi, Tozzuolo. All.: Caserta.
ARBITRO: Zufferli.
MARCATORE: 11′ st Kouan.
AMMONITI: Mosti, Nader, Negro, Kouan, Sounas, Falzerano.
NOTE: 350 spettatori. Ang.: 6-5 per Perugia. Rec.: 3′ pt, 4′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*