Il Gubbio frena la corsa del Perugia, Derby acceso condizionato dal vento (0-0)

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Gubbio frena la corsa del Perugia, Derby acceso condizionato dal vento (0-0)

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – I derby sono sempre particolari. E Perugia-Gubbio non fa eccezione. Con una prestazione basata sulla difensiva, condita dal sofferenza e dalla fatica, sono gli eugubini a gioire. Conquistano, difatti, il punto – sostanzialmente meritato – di cui avevano tanto bisogno vuoi per la classificata, vuoi per il morale e l’autostima.
Il Perugia non ha manovrato con la fluidità dei giorni migliori.

Condizionato, più dell’avversario, dal vento, visto che era chiamato a costruire. Il Pto muove la classifica ma non nel modo in cui se lo aspettavano i tifosi. Forse anche la scelta di Caserta di puntare su un attacco nuovo (Melchiorri-Minesso) ha avuto il suo peso. Forse con Bianchimano dall’inizio, le cose avrebbero potuto avere un diverso sviluppo. Punticino dal sapore amarognolo, insomma, per i biancorossi.

Caserta sorprende tutti puntando sull’innesto di Minesso (per Bianchimano) a fianco di Melchiorri in attacco e con la sola novità di Burrai in regia dal primo momento. Torrente offre spazio a Megelaitis, reduce dalla convocazione della nazionale Lituana ed in difesa si affida, sugli esterni, a Cinaglia ed a Ferrini.

Una imbeccata di Moscati per Melchiorri, apre le danze, ma il diagonale finisce sul palo mentre il direttore di gara fischia il fuorigioco. Poi é Minesso a farsi vivo al termine di una azione personale: il pallone é fiacco e centrale e Cucchietti la blocca.

Rotola, al contrario, sul fondo il colpo di testa, prima conclusione degli ospiti, di Ferrini su corner calciato da Pasquato. Quando alla mezz’ora Girardi commette fallo su Burrai, il regista spedisce il pallone nell’area piccola per la pronta incornata di Sgarbi, ma il portiere salva con un intervento splendido.

Nel finale invece sono gli ospiti con Megelaitis che imbecca Pasquato, il cui tiro da fuori area di destro finisce alto. Scontato il leit motiv del confronto, abbastanza equilibrato: la squadra di casa attacca e si mostra aggressiva, mentre gli ospiti, che si difendono in dieci, controllano, creano densità sulla trequarti chiudendo gli spazi e si propongono con sia pur rare ripartenze.

Alla ripresa il Perugia si fa vivo con il greco Sounas: la deviazione di un difensore fa finire la sfera sul fondo. Immediata replica dei rossoblù: gran tiro Malaccari ma Fulignati devia in angolo. Caserta (al 19′) si affida a Bianchimano rafforzando in peso ed in centimetri, l’attacco (sebbene Minesso, con altre caratteristiche, si sia mosso con vivacità).

Bianchimano trova anche il gol, che viene annullato in fuorigioco. Con i minuti che passano anche per l’affiorare della stanchezza le distanze si allungano e lo scontro fisico diventa una costante. Elia sulla sinistra fatica, opposto a Munoz e l’allenatore perugino lo piazza sulla destra mandando in campo Crialese e Kouan. Pericolosi i rossoblù, nel finale, con un tiro improvviso di sinistro di Pasquato: Fulignati é pronto. Ultimo brivido al 42′ con un gran tiro di Dragomir dal limite, alto però.
Al fischio finale esulta il Gubbio, mentre il Perugia esce dal campo con il muso lungo. Cercherà di rifarsi in Tirolo.

Perugia-Gubbio 0-0

PERUGIA (3-5-2): Fulignati 6; Sgarbi 6 (30′ st Crialese 6) Angella 6 Monaco; Rosi 6 Moscati 6 (13 st Dragomir 6) Burrai 6 Sounas 6.5 (30 st Kouan 6) Favalli 6 (13′ st Elia 6); Melchiorri 6 Minesso 6 (19′ st Bianchimano 6). A disp.: Bocci, Baiocco, Crialese, Lunghi, Vanbaleghem, Bianchimano, Falzerano, Tozzuolo, Cancellotti, Kouan. All.: Caserta 6.

GUBBIO (4-3-1-2): Cucchietti 6.5; Cinaglia 6 (13′ st Mugnoz 6) Uggè 6 Signorini 6 Ferrini 6; Malaccari 6 Megelaitis 6 Oukadda 6; Pasquato 6.5 (43′ st Lovisa sv); Gomez 6 Girardi 6.5 (22′ st De Silvestro 6). A disp.: Zamarion, Montanari, Migliorelli, Pellegrini, Sorbelli, Gaia. All.: Torrente 6.5.

ARBITRO: Bordin 6.
Guardalinee: Caso e Pellino.
Quarto uomo: Pashuku.
Ammoniti: Sgarbi (P), Elia (P), Gomez (G), De Silvestro (G), Ferrini (G).
NOTE: Gelido vento di tramontana. Ang.: 8-4 per il Perugia. Rec.: 1′ pt, 4′ st

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*