IL GS JU-JITSU PERUGIA IN EVIDENZA AL TROFEO “ DRAGON BALL” 6 ORI, 3 ARGENTI E 3 BRONZI

_DSC740311(UJ.com3.0) ATINA (FrosinoneI Domenica 24 marzo il Palasport di Atina (FR) ha ospitato l’edizione 2013 del “DragonBall”, importante manifestazione di Ju-Jitsu, riservata alle categorie giovanili. Sulle 4 aree di gara si sono dati battaglia 370 atleti, convenuti da svariate regioni. Il Gruppo Sportivo Ju-Jitsu Perugia, accompagnato dagli allenatori, M° Paolo Palma, M° Marco Facincani e dall’Istr. Raffaele Calzoni, nella specialità “Fighting System” e “Agonistica” (combattimento) si è presentato con 16 elementi. La società del Presidente M° Massimo Bistocchi, al termine della giornata di gara si aggiudicava 12 medaglie: 6 d’oro, 3 d’argento e 3 di bronzo. Salivano sul gradino più alto del podio: Angelo Valentini (7 anni, Classe Bambini A, cat. Kg 20), si riconfermava dopo il brillante esordio di qualche mese fa, vincendo tutti i match in modo netto; Yakoub Draoui (8 anni, Classe Bambini B, kg 25), all’esordio, per nulla emozionato, sbaragliava il campo dagli avversari;

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]

Nicole Mugnani (14 anni, Classe Aspirants, cat. Kg 57), dopo il titolo italiano, confermava il suo processo di maturazione, le contendenti nulla potevano; Benedetta Zenzero (14 anni, Classe Esordienti, cat. Kg 63), dominava la categoria, deve continuare su questa strada; Gabriele Bazzucchi (15 anni, Classe Aspirants, cat. Kg 55), ottima la sua gara, vinceva mettendo in mostra tecnica e fantasia; Andrea Calzoni (16 anni, Classe Aspirants, cat. Kg 60), Campione Europeo Under 18 in carica, deliziava i presenti con colpi di alta scuola, riceveva sportivamente i complimenti dagli avversari; Si aggiudicavano la medaglia di argento: Gaia Sandri (9 anni, Classe Bambini B, kg 28), perdeva di misura la finale, dimostrava nel contempo buone doti sulle quali lavorare in futuro; Mattia Stinchetti (10 anni, Classe Ragazzi A, kg 51), grande grinta e impegno, un pizzico di inesperienza lo penalizzava; Michele Stinchetti (14 anni, Classe Esordienti, kg 41), buona impostazione tecnica, con un po’ di convinzione in più avrebbe potuto ambire all’oro; Conquistavano la medaglia di bronzo: Danilo Baldelli (16 anni, Classe Aspirants, cat. Kg 60),

 

perdeva il primo match per una disattenzione, in seguito si riscattava; Lorenzo Lo Vaglio (11 anni, Classe Ragazzi A, kg 30), buona la sua gara, meritava qualcosa in più, ; Tareq Abu Lebdeh (8 anni, Classe Bambini B, kg 34), all’esordio, anche per lui vale lo stesso discorso, la stoffa c’è, bisogna solo apporre qualche piccola correzione; Non ottenevano medaglie, ma erano comunque da segnalare le prove di: Alessio Scricciolo (16 anni, Classe Aspirants, cat. Kg 66), non in perfette condizioni fisiche, si ritirava nel corso della gara, avendo comunque dato il massimo ; Edoardo Centamori (16 anni, Classe Aspirants, kg 60), all’esordio, Jacopo Lucarelli (13 anni, Classe Esordienti, kg 50), Matteo Ferraguzzi (12 anni, Classe Esordienti, kg 60): incontravano avversari più esperti, perdevano i rispettivi confronti senza però demeritare; Si dimostravano impeccabili, come sempre, nel loro ruolo le Presidenti di Giuria Cristina Svolacchia e Beatrice Baldacci. Il Maestro Massimo Bistocchi ha potuto, con questa ennesima prova positiva del suo team, aggiungere altri allori al già ricco palmarès della società perugina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*