Europei di volley si svolgeranno a Perugia, i complimenti della Tesei alla Sir per vittoria

Europei di volley si svolgeranno a Perugia, i complimenti della Tesei alla Sir per vittoria

Europei di volley si svolgeranno a Perugia, i complimenti della Tesei alla Sir per vittoria

“La Sir torna dal Brasile con uno straordinario successo. Una vittoria, motivo di grande orgoglio per tutti noi, che colloca l’Umbria sulla vetta della pallavolo mondiale”. È quanto hanno affermato la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e l’assessore regionale allo Sport, Paola Agabiti, all’indomani del successo della Sir nella finale del campionato mondiale di pallavolo per club.

“Con il titolo mondiale e gli Europei di Volley che si disputeranno in Umbria il prossimo anno – hanno aggiunto – la regione si conferma capitale del volley. La storica vittoria di ieri della Sir è un successo meritato, ottenuto con grande impegno, che rende orgogliosi tutti gli umbri. Il titolo – hanno sottolineato Presidente e Assessore – è un successo prestigioso che arriva alla vigilia degli Europei di volley che il prossimo anno si svolgeranno a Perugia al PalaBarton, grazie anche a un finanziamento della Regione che ha creduto fin da subito in questo importante appuntamento. Agli atleti, allo staff, alla società, al Presidente Sirci vanno i nostri complimenti e il ringraziamento per essere riusciti a regalare alla nostra regione lo straordinario titolo iridato”.


“Vogliamo esprimere le nostre più sentite congratulazioni alla Sir Safety Susa Perugia – sottolineano il sindaco Andrea Romizi e l’assessore allo sport Clara Pastorelli – per questo straordinario risultato che proietta la nostra squadra di volley, ma la città tutta sul gradino più alta del podio a livello mondiale. Un risultato, quello della Sir, che non ha precedenti e che conferma l’ottimo lavoro svolto finora da tutto lo staff. I complimenti vanno dunque alla società con il presidente Sirci in testa, al coach Anastasi, ai giocatori ed a tutti i tifosi che in questi anni non hanno mai smesso di sostenere i bianconeri, confermandosi settimo giocatore in campo. Siamo orgogliosi di questa società, di questa squadra e di questi ragazzi – continuano Romizi e Pastorelli – che da anni stanno portando in alto il nome di Perugia, in Italia, in Europa e nel mondo. Li ringraziamo di cuore per tutto ciò che stanno facendo, con impegno e sacrificio, a dimostrazione del fatto che con il lavoro e con una giusta programmazione si possono ottenere risultati eccezionali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*