Sport e cancro, Leonardo Cenci ne ha parlato ad oltre 300 studenti ad Orvieto

L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione Orvieto Contro il Cancro in collaborazione con l'Atletica Libertas Orvieto

Sport e cancro, Leonardo Cenci ne ha parlato ad oltre 300 studenti ad Orvieto

Sport e cancro, Leonardo Cenci ne ha parlato ad oltre 300 studenti ad Orvieto Sono stati oltre 300 gli studenti degli Istituti superiori e delle terze classi delle scuole secondarie di primo grado del comprensorio orvietano a partecipare all’iniziativa “Sport e cancro“, che si è tenuta questa mattina (giovedì 4 ottobre) presso lo stadio Luigi Muzi di Orvieto. Protagonista dell’incontro è stato Leonardo Cenci, presidente dell’Associazione Avanti Tutta onlus, che per oltre un’ora ha raccontato la sua storia e ha risposto alle domande dei ragazzi.

“Il concetto chiave che ho voluto trasmettere è legato all’importanza di praticare una disciplina sportiva”, afferma Leonardo, che da oltre sei anni combatte contro un adenocarcinoma polmonare al quarto stadio, inoperabile ed inguaribile con metastasi alle ossa e al cervello. “Bisogna fare sport – prosegue – ma non solo da giovani. Bisogna farlo sempre perché ci sono degli studi che parlano dei benefici che l’attività motoria porta a chi si muove con una certa costanza. E’ importante trasmettere questa informazione, specialmente ai ragazzi che saranno gli adulti di domani. Dobbiamo lavorare su di loro affinché in futuro la nostra sia una società più sana. Lo sport fa bene non solo per le calorie che si bruciano ma, e soprattutto, per mantenersi in salute ed in equilibrio mentale, fattore molto determinante anche per affrontare i problemi con un approccio giusto. Spero che, il prima possibile, i medici comincino a prescrivere come cura il tipo di attività fisica da fare e non più solo i farmaci da prendere. Lo sport – conclude Cenci – è un farmaco naturale, che non ha alcuna controindicazione”.

Ad affiancare Leonardo davanti alla folta platea c’erano Aura Cintio, presidente di Orvieto Contro il Cancro (Associazione che ha organizzato l’iniziativa in collaborazione con l’Atletica Libertas Orvieto), Cristina Croce e Roberta Cotigni, rispettivamente, vicesindaco con delega allo sport ed assessore alla sanità del Comune di Orvieto, Cristina Maravalle, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Raffaele Laporta” di Fabro.

L’evento ha avuto il patrocinio dei Comuni di Orvieto, Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle, Montecchio, Montegabbione, Monteleone di Orvieto, Parrano, Porano e San Venanzo.

Al termine dell’incontro i ragazzi, che sedevano nella gradinata dello stadio, sono scesi ed insieme a Leonardo hanno fatto un giro della pista di atletica di corsa. Poi spazio al selfie di rito e chiusura con una ricca colazione offerta dall’Associazione Orvieto Contro il Cancro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*