Pista ciclabile lungo il Tevere/ avviati i lavori a Ponte San Giovanni

La fine dei lavori è prevista nei primi mesi del 2023

Pista ciclabile lungo il Tevere/ avviati i lavori a Ponte San Giovanni

Pista ciclabile lungo il Tevere/ avviati i lavori a Ponte San Giovanni

Sono in corso i lavori, consegnati a fine dicembre, per riqualificare la pista ciclabile del tevere nel tratto ponte san giovanni-lidarno. L’intervento rientra nel secondo lotto dei tre previsti dal complessivo progetto di riqualificazione ed è il primo ad essere stato avviato. L’importo complessivo del lotto ammonta a 615mila euro, finanziati dalla regione tramite il fondo europeo per lo sviluppo regionale.

  • Saranno creati nuovi tratti

    di pista in sostituzione di quelli impraticabili e non più recuperabili a causa delle esondazioni avvenute nel tempo.

Il tracciato da realizzare ex novo è articolato in tre parti: dal ponte di legno al sottopasso ferroviario di via stephenson; dal canile di affezione al rio del bosco; dal rio del bosco a località santa caterina (in corrispondenza di via dell’ansa). Esso sarà sviluppato a monte dell’alveo del tevere per metterlo al riparo da erosioni e deterioramenti in occasione di eventi di piena e avrà una estensione di circa 2,5 chilometri.

La nuova pista ciclabile sarà pavimentata con uno strato di terra stabilizzata separato dal terreno da un telo di geotessuto. Il piano viabile avrà una larghezza di quasi 3 metri con banchine laterali in ghiaia grossa. Prevista anche una nuova segnaletica. Un cartello di presentazione del tracciato, in particolare, sarà posto in corrispondenza dell’accesso da ponte san giovanni.

  • La fine dei lavori è prevista nei primi mesi del 2023.

“mettiamo finalmente mano a un itinerario già intensamente frequentato dai cittadini e che, dato il suo pregio naturalistico, potrà trasformarsi in un attrattore primario dei flussi legati al cicloturismo non solo umbro – nota l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente del comune di perugia, otello numerini -. Punteremo a realizzare un percorso all’altezza delle aspettative di runners, ciclisti e amanti delle passeggiate e che si presti a essere sempre più utilizzato come infrastruttura di mobilità sostenibile al servizio dei popolosi centri sorti lungo il tevere”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*