PERUGIA, POLITICHE SOCIALI: CASCIARI SU VOLONTARIATO, “DA REGIONE UMBRIA GRANDE ATTENZIONE”

sociale410x307(umbriajournal.com) PERUGIA – “Stupisce la presa di posizione del Cesvol di Terni circa l’assenza della Regione Umbria all’iniziativa organizzata per promuovere e valorizzare il ruolo del volontariato in generale”: è quanto dichiara l’assessore regionale alle politiche sociali, Carla Casciari, in merito alle dichiarazioni della presidente del Cesvol di Terni, Valeria Cerasoli, riportate dalla stampa locale e  che evidenziavano l’assenza della Regione all’incontro in programma ieri.    “La Presidente del Cesvol – ha riferito l’assessore Casciari –  era stata  informata personalmente  del subentro di un mio impegno istituzionale alla Camera dei deputati con una delegazione del governo brasiliano proprio sul tema del Terzo settore, pertanto non comprendo la sorpresa e la preoccupazione che la ‘voce’ del volontariato  possa  non essere ascoltata dalla Regione”.   Relativamente al “timore” che “la riforma regionale dei centri di servizi per il volontariato – così come riportato dalla stampa – possa  essere calata dall’alto senza coinvolgere i territori e le associazioni di volontariato”, l’assessore Casciari precisa che, ”non esistono proposte di riforme  di alcun genere sui Tavoli regionali, né di iniziativa della Giunta regionale”.  “In questo ambito – ha detto –  il ruolo della Regione risulta essere marginale, poiché l’art 15 della legge ‘266/91’ sul volontariato, istituisce un apposito Fondo di sostegno al volontariato, obbligatorio per le Fondazioni bancarie, destinato al funzionamento dei Cesvol e gestito a livello territoriale dal Comitato di gestione.

 

Il decreto ministeriale dell’8 ottobre del 1997, stabilisce che la Regione è  rappresentata  solo  con 1/15 dei componenti del Comitato di Gestione del Fondo per il Volontariato, mentre la maggioranza è composta dai rappresentanti dalle Fondazioni Bancarie”.  L’assessore Casciari ha quindi evidenziato che, “la Regione Umbria ha riconosciuto, da sempre, il ruolo importante che il volontariato svolge sul territorio indirizzando nella direzione della sua valorizzazione  la programmazione strategia regionale di settore, che è stata sempre orientata alla più ampia partecipazione. A  dimostrazione di ciò, l’assessore ha ricordato la Conferenza regionale del volontariato  organizzata nel 2011 a Perugia e Terni e che ha rappresentato un momento di confronto importante sia per le associazioni che per le istituzioni”.

“Contestualmente, è stato dato  avvio ad un Tavolo di lavoro per la definizione della piattaforma di discussione per la prossima Conferenza regionale dell’associazionismo di promozione sociale, prevista entro la  fine del 2013. Infine – sottolinea Casciari – il ruolo di primo piano del volontariato è  riconfermato nella revisione del Piano sociale e dal fatto che, per la maggior parte dei Bandi rivolti al sociale, viene assegnato maggior punteggio nel caso in cui tra i soggetti attuatori delle iniziative siano ricomprese associazioni di volontariato”.    “L’auspicio è che i due Cesvol regionali possano, così come indicato dal Comitato di gestione, proseguire un’azione condivisa dei servizi su scala regionale, per razionalizzare così i costi senza far venire meno la presenza territoriale degli Sportelli,  un punto questo, di sostegno e qualificazione del volontariato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*