PERUGIA, CONVEGNO: AUTISMO CRESCENTE FRA I BAMBINI

Convegno Autismo
Convegno Autismo
Convegno Autismo

(umbriajournal.com) PERUGIA – L’Associazione di Volontariato Comitato Montinari Umbria Onlus, ha organizzato un convegno presso la sede della Lega Nazionale Dilettanti – FIGC – per discutere di una malattia che, ormai, nel mondo occidentale sta diventando la patologia pediatrica più rilevante. La sofferenza autistica, infatti, riguarda ormai un bambino su 100 e sta progressivamente aumentando, tanto che, si pensa, a breve, possa addirittura riguardare un bambino su 50.

Il convegno che ha discusso di eziologia, problematiche connesse e cura, e che non a caso porta con sé il significativo titolo di “Perché, proprio a noi?” intendendo porre a nome dei bambini colpiti una domanda che non può e non deve divenire retorica, ha visto l’introduzione del presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, in rappresentanza di un ente che, come riconosciuto dagli organizzatori, ha sempre e cercato di farsi punto di riferimento per quelle famiglie che colpite dal problema risultano spesso vivere nell’isolamento “Famiglie -ha detto Guasticchi – che soffrono di abbandono sociale ed economico, visto che, la nostra società, sembra non volere affrontare gli aspetti più problematici della nostra quotidianità”

“ Una società- ha puntualizzato il Presidente- ancora in ritardo su certi temi che, non dimentichiamolo, dall’800 sino a non molti anni fa, rinchiudeva in un ospedale psichiatrico tutti i cosiddetti devianti, tra cui figuravano anche coloro che erano affetti proprio da autismo.” Perciò, proprio per portare a conoscenza della popolazione le numerose problematiche inerenti questa malattia- ha concluso Guasticchi – il nostro ente si ripromette di metter a disposizione tutti gli strumenti in suo possesso sia per dare sostegno alle famiglie in difficoltà, sia per dare, attraverso la comunicazione, al problema la giusta rilevanza affinché i cittadini possano conoscerne l’incidenza e  l’impatto sociale spesso devastante che porta con sé”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*