Legge contro omotransfobia, LGBTI in piazza il 17 Ottobre

 
Chiama o scrivi in redazione


Sabato 17 ottobre alle ore 17 in Piazza IV Novembre a Perugia e in Piazza della Repubblica a Terni, le associazioni LGBTI umbre scenderanno in piazza per chiedere che sulla lotta alle discriminazioni per orientamento sessuale, identità di genere e genere non si faccia nessun passo indietro e si proceda ad una rapida approvazione della legge. Nella stessa giornata si terranno mobilitazioni nelle principali città di tutto il paese.

È prevista per il 20 ottobre la ripresa della discussione alla Camera dei Deputati del disegno di legge contro l’omotransfobia e la misoginia (Legge Zan), con la maggioranza di governo intenzionata ad arrivare al voto finale entro la stessa settimana. La comunità LGBTI (lesbica, gay, bisessuale, trans* e intersex) italiana, che da oltre 30 anni attende una legge che contrasti efficacemente l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia, la transfobia e la misoginia, ha indetto una giornata di mobilitazione in tutta Italia a sostegno della legge.

«Il disegno di legge in discussione alla camera è l’esito di un lungo percorso di confronto e di mediazione tra associazioni e forze politiche – commentano le associazioni del Coordinamento Umbria Pride – e rappresenta per noi un compromesso accettabile su cui non siamo però disposti a fare nessun ulteriore passo indietro. L’omotransfobia e la misoginia sono emergenze reali nel nostro Paese, e possono essere efficacemente combattute grazie a una serie di azioni positive che puntino a formare e informare le cittadine e i cittadini sulle tematiche legate all’orientamento sessuale, al genere e all’identità di genere. Per questo scendiamo ancora una volta in piazza, per chiedere a gran voce non una legge qualsiasi, ma una buona legge che contrasti le discriminazioni nel nostro Paese. Non un passo indietro!»

Insieme alle associazioni promotrici del Coordinamento Umbria Pride (AGEDO Terni, Amelia Pride, Esedomani Terni, Famiglie Arcobaleno e Omphalos LGBTI) e in collaborazione con 6000 Sardine Umbria, saranno in piazza oltre 50 organizzazioni e realtà del territorio regionale. L’elenco completo delle adesioni e l’appello alla mobilitazione sono disponibili al link www.umbriapride.it/non-un-passo-indietro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*