Giornata  mondiale della Fibromialgia, 12 maggio, tre monumenti si colorano di blu

La Fibriomialgia (FM) è una patologia caratterizzata da dolori muscolari diffusi

 
Chiama o scrivi in redazione


Giornata  mondiale della Fibromialgia, 12 maggio, tre monumenti si colorano di blu

Giornata  mondiale della Fibromialgia, 12 maggio, tre monumenti si colorano di blu

Anche il Comune di Perugia ha deciso di aderire e di celebrare la giornata  mondiale della Fibromialgia. Per l’occasione, in particolare, ben tre monumenti della città mercoledì 12 maggio si coloreranno di viola. Si tratta della Fontana Maggiore, della Torre degli Sciri e della Fontana di Piazza Vittorio Veneto davanti alla Stazione di Fontivegge.

  • Un gesto per confermare il sostegno dell’Amministrazione comunale a tutte le associazioni che giornalmente offrono il loro aiuto ai malati ed alle loro famiglie.

Va ricordato che lo scorso 1 marzo il Consiglio comunale aveva approvato all’unanimità l’odg del consigliere Riccardo Mencaglia con cui si chiedeva di illuminare la Fontana Maggiore e la Torre degli Sciri di viola proprio in occasione della celebrazione del 12 maggio.

La Fibriomialgia (FM) è una patologia caratterizzata da dolori muscolari diffusi associati ad affaticamento, rigidità, problemi di insonnia, di memoria e alterazioni dell’umore le cui cause sono da ricondurre ad un insieme di fattori genetici, infettivi, ormonali, traumi fisici e psicologici. Chi soffre di tali patologie subisce non solo un danno fisico, ma anche una riduzione drastica delle proprie capacità di vita lavorativa, sociale e di relazione, dovuta al progressivo livello di invalidità che si manifesta.

In Italia attualmente esiste solo un procedimento di riconoscimento della malattia non ancora completato, mentre non sono stati ancora redatti protocolli clinici assistenziali adeguati. Di conseguenza il legislatore nazionale non prevede un’esenzione alla compartecipazione delle spese mediche sostenute dai pazienti per le cure. Per questo alcune regioni stanno procedendo in maniera autonoma all’attuazione di proposte di legge, protocolli e tavoli tecnici di collaborazione con il Comitato Scientifico CFU (Comitato Fibromialgici Uniti) Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*