Effetto Covid sulle le vendite dei biglietti della Lotteria Italia

 
Chiama o scrivi in redazione


Effetto Covid sulle le vendite dei biglietti della Lotteria Italia
Lotteria

Effetto Covid sulle le vendite dei biglietti della Lotteria Italia

Effetto Covid sulle le vendite dei biglietti della Lotteria Italia: secondo i dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli i tagliandi staccati in questa edizione sono 4,6 milioni. Si tratta del dato più basso degli ultimi quarant’anni, con un incasso di 23 milioni di euro, e un calo delle vendite del 31,3% rispetto all’edizione dello scorso anno (quando i biglietti venduti furono circa 6,7 milioni, per un incasso di 34 milioni di euro). Un risultato ben lontano dai successi del periodo tra gli anni Ottanta e Novanta, quando le vendite erano anche superiori ai 30 milioni di tagliandi.

LEGGI QUANTI BIGLIETTI SONO STATI VENDUTI
 Quest’anno sono stati venduti circa 4,6 milioni di biglietti della Lotteria Italia e sono stati distribuiti premi giornalieri per 780mila euro, comunicati nel corso della trasmissione televisiva “Soliti Ignoti – Il Ritorno”. È quanto si legge in una nota l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nella quale si ricorda che domani, mercoledì 6 gennaio, verranno estratti i biglietti vincenti. L’estrazione, riporta Agipronews, sarà effettuata in seduta pubblica, sotto il controllo del Comitato per l’espletamento delle operazioni relative alle lotterie ad estrazione differita presso la sede dell’Agenzia di Piazza Mastai 12, alla presenza della Guardia di Finanza e dei rappresentanti di categoria dei consumatori. Nel corso della trasmissione Rai “Soliti ignoti – Il Ritorno”, verranno annunciati i biglietti vincenti i premi di prima categoria, di cui il primo da 5 milioni di euro. I premi di seconda e terza categoria verranno stabiliti dal Comitato, nel numero e nell’importo. Alle vincite della Lotteria Italia, ricorda Adm, non si applica alcuna forma di ritenuta o prelievo, pertanto ai vincitori vengono accreditate per intero le somme corrispondenti ai premi stabiliti. 
© Protetto da Copyright DMCA

Nell’edizione 2020 un tagliando su tre è “sparito” a causa delle restrizioni alle attività commerciali e delle limitazioni agli spostamenti degli ultimi mesi, che hanno fortemente condizionato le vendite soprattutto in quei luoghi “di passaggio” (stazioni ferroviarie, autogrill, aeroporti) dove tradizionalmente si comprano i tagliandi, prima di partire per le festività natalizie.

Positivi segnali sono arrivati dall’acquisto di biglietti online, anche se non sufficienti per coprire le perdite registrate nel canale retail. Domani sera, nel corso della trasmissione Rai “Soliti ignoti”, verranno annunciati i biglietti vincenti i premi di prima categoria, di cui il primo da 5 milioni di euro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*