Da oggi è attivo un nuovo servizio per i cittadini, Arpal, si accede con Spid

 
Chiama o scrivi in redazione


Da oggi è attivo un nuovo servizio per i cittadini, Arpal, si accede con Spid

Da oggi è attivo un nuovo servizio per i cittadini, Arpal, si accede con Spid

Da oggi è attivo un nuovo servizio per i cittadini. ARPAL (Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro) Umbria, infatti, per una più agevole erogazione dei servizi digitali sta attivando un sistema che ne consentirà l’accesso tramite l’utilizzo di SPID, il Sistema Pubblico per l’Identità Digitale. Il Sistema SPID è uno strumento che consente ai cittadini l’accesso a tutti i servizi digitali della Pubblica Amministrazione direttamente tramite password e username.

Il nuovo sistema di accesso predisposto da ARPAL Umbria permetterà quindi a tutti i cittadini di accedere direttamente on-line e con un sistema veloce e sicuro ai servizi relativi alle politiche attive del lavoro, con una semplificazione rilevante delle procedure.

Sarà possibile presentare digitalmente domanda di partecipazione agli avvisi di selezione della pubblica amministrazione tramite il nuovo Portale dei Servizi Digitali, che sarà disponibile a breve, ed accreditarsi al portale Lavoro per Te Umbria semplicemente tramite SPID.

I cittadini che abbiano bisogno di supporto per ottenere le proprie credenziali SPID potranno rivolgersi ai DigiPASS dell’Umbria, spazi pubblici in cui trovare un esperto a disposizione per essere affiancati, gratuitamente, nella fruizione dei servizi digitali così da consentire anche alle fasce più deboli della popolazione di usufruire del servizio in modo efficace ed agevole.

L’Assessore regionale Michele Fioroni dichiara soddisfatto che “ARPAL Umbria ha attivato una importante modalità di semplificazione nell’accesso ai propri servizi. La sinergia con i DigiPASS consente inoltre di supportare ed accompagnare i cittadini che ne abbiano la necessità verso una transazione digitale ormai non più prorogabile. L’attività di digitalizzazione è presupposto necessario per ogni attività di semplificazione e questa Regione deve e può ambire ad essere tra quelle che per prime sperimentino un nuovo modo di interagire con i cittadini, più facile, veloce ed omogeneo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*