Comune non eroga i fondi Centro antiviolenza a rischio chiusura

M5S, Partito Democratico, Idee Persone Perugia

Comune non eroga i fondi Centro antiviolenza a rischio chiusura

Comune non eroga i fondi Centro antiviolenza a rischio chiusura

Comune non eroga – Ieri l’ennesima mozione urgente proposta al Consiglio comunale di Perugia dai Gruppi di opposizione per sollecitare Sindaco e Giunta a trovare una soluzione immediata che permetta di far arrivare i fondi necessari ad evitare la chiusura del CAV Catia Doriana Bellini.

“Nonostante il Centro Antiviolenza eroghi servizi essenziali a donne e minori in pericolo, in questo periodo emerge ancora una volta – affermano dall’opposizione – come ormai verificatosi in più occasioni da quando il Comune di Perugia è amministrato dal Sindaco Romizi, il problema della mancata erogazione dei fondi. Il pericolo è ancora una volta quello dell’interruzione della continuità di questo servizio essenziale, ad oggi garantito solamente grazie alla coscienziosa attività volontaria delle operatrici che stanno continuando a lavorare a pieno ritmo, pur senza stipendio, da ormai più di otto mesi.

Garantire la continuità dei Cav, strumenti essenziali di protezione dei più indifesi, strettamente legati ai singoli territori, è un fattore connesso al grado di civiltà di un’intera comunità. Ma al momento in tutta la provincia di Perugia si può contare su di un solo Centro Antiviolenza Residenziale e una Casa Rifugio che purtroppo non sono in grado, con le risorse che vengono loro messe a disposizione, di ospitare nuovi nuclei, rispondere alle richieste di nuovi percorsi in accoglienza e ospitalità e garantire la continuità di quelli già attivati.

Non è possibile essere costretti a tornare su questo tema per l’ennesima volta – concludono dall’opposizione – l’Assessore Cicchi eroghi i fondi necessari affinchè le operatrici possano svolgere adeguatamente il loro prezioso lavoro, e affinchè il servizio offerto non subisca tagli o riduzioni. A pagarne il prezzo, al momento, sono le donne vittime di violenze”.

 Lo hanno dichiarato i Gruppi consiliari di opposizione: M5S, Partito Democratico, Idee Persone Perugia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*