Bimbo con due mamme, Joan è l’unico che ha perso

NEGARE AL BAMBINO DI VIVERE CON IL PADRE NON E’ CIVILITA’

 
Chiama o scrivi in redazione


Bimbo con due mamme, Joan è l’unico che ha perso

Bimbo con due mamme, Joan è l’unico che ha perso

da Claudio Iacono
Popolo della Famiglia
ASSISI – Tutti parlano di civiltà e di diritti senza comprendere il vero significato delle due parole. Ci domandiamo che cosa c’è di civile nell’illudere un bambino dicendogli di avere “due mamme” e cosa ci sia di così civile nel negare ad un bambino il diritto di crescere con un papà e una mamma.

In una società che nega ai suoi cittadini il diritto di nascere e che a breve negherà il diritto di essere curato abbiamo trasformato i nostri “capricci”, profondamente egoistici, in diritti che vengono pretesi a suon di sentenze e discussioni nei consigli comunali.

Chi spiegherà al piccolo Joan che, per accontentare le voglie delle sue “mamme” e per sbandierare una sedicente modernità, gli è stato negato il diritto di vivere con il suo papà?

Ma, come abbiamo imparato a conoscere in questi tempi, i diritti di chi è piccolo e fragile non contano. I bambini sono diventati merce da comprare e vendere, che possiamo scegliere su un catalogo e magari con le caratteristiche che ci piacciono di più. Senza dimenticare che se il “prodotto” non è come lo volevo … lo butto e ne prendo un altro.

Il Popolo della Famiglia è profondamente amareggiato della deriva antropologica che anche nella nostra regione sembra ormai inarrestabile e dopo la scandalosa legge 15/bis approvata in consiglio regionale ora l’approvazione di questo ordine del giorno che costringe il sindaco Romizi a trascrivere un atto di nascita “illegale”.

Fa veramente impressione come, su questi delicatissimi temi, nessuna compagine politica abbia una linea chiara e distinta ma, in ragione di sedicente civiltà (non si capisce quale), sia nel centrodestra che nel centrosinistra non ci sono chiare prese di posizione.Forse l’intento è quello di guadagnarsi voti dando poca importanza ai quei valori che forse hanno portato questi stessi signori a ricoprire ruoli istituzionali.

Solo il Popolo della Famiglia ha chiaramente dichiarato che una famiglia è solo quella formata da un uomo e una donna (come del resto proclamato dalla nostra Costituzione), che i bambini hanno diritto di avere un padre e una madre, che non si posso eliminare i bambini prima della nascita perché ognuno ha diritto a nascere, che la vita è sacra dal momento del concepimento fino alla morte naturale.

Alle prossime elezioni, se vogliamo che i valori che sono alla radice della nostra nazione non continuino ad essere calpestati, c’è solo Il Popolo della Famiglia che sarà garante di tutto questo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*