Bimba ustionata, il quartiere si mobilità per lei, avviata una raccolta fondi

 
Chiama o scrivi in redazione


Bimba ustionata, il quartiere si mobilità per lei, avviata una raccolta fondi

Bimba ustionata, il quartiere si mobilità per lei, avviata una raccolta fondi

Un’associazione di quartiere si è mobilitata per la piccola O., una bambina di 5 anni che lunedì sera ha riportato gravi ustioni, insieme alla nonna che era con lei, a seguito di un incendio che si è sviluppato nell’abitazione, nella zona di San Marco.

A muoversi è Antonio Lusi, il presidente dell’associazione culturale Mirò che gestisce il parco dei Rimbocchi, dove la bimba va a giocare spesso. Alla notizia dell’incidente Lusi ha subito pensato ad una raccolta fondi.

«La piccola O….. bellissima bimba di origini albanesi, è ora ricoverata al Bambino Gesù di Roma con ustioni gravissime. E’ quanto ha scritto Antonio Lusi sul suo profilo Facebook. Conosco benissimo la bimba, alla quale voglio un bene dell’anima e tutta la sua famiglia. Sua madre, con la quale sono in stretto contatto, mi ha appena inviato due foto della sua piccola in uno stato che beh lasciamo perdere, mi fa troppo male. Questa disgrazia è figlia della miseria più assoluta in cui versa questa famiglia ed ora più che mai ha veramente bisogno dell’aiuto di tutti. Chiunque può doni qualcosa, cerchiamo di tirare su una cifra che possa consentire a questa bambina di affrontare questo trauma con un minimo di serenità in più».

E poi scrive: «La famiglia di O……purtroppo versa in condizioni economiche al limite della disperazione e noi come Associazione, ma soprattutto come amici, vorremmo darle una mano concreta».

Antonio ha acquistato una Post Pay ricaricabile che ha consegnato alla madre. «Chiunque voglia collaborare mi scriva in privato, così da potergli fornire tutti i dati per le donazioni. In sub-ordine, giovedì sera, in occasione del concerto dedicato a Pat Metheny, raccoglieremo fondi atti a tale scopo incasso del bar compreso. Decidete voi la strada più comoda, ma se potete aiutateci. Chiedo pertanto a tutti coloro che possono e vogliono, di donare qualcosa, onde permettere a questa famiglia di potere seguire questo lungo percorso, con un pizzico di serenità in più. Si vorrebbe altresì, fare un bel regalo natalizio alla bimba, si pensava ad un tablet per bambini, così da aiutarla a passare il tempo in ospedale e durante la lunga fase post operatorie».

Per ogni informazione, Lusi ha messo a disposizione il numero 3271614836 e la mail associazionemiro@libero.it. Due canali dove potersi rivolgere per capire come poter donare un contributo che sosterrà la famiglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*