Bielorussia, Minsk svuota campo al confine, morto bambino di un anno

Bielorussia, Minsk svuota campo al confine, morto bambino di un anno

Bielorussia, Minsk svuota campo al confine, morto bambino di un anno

Si è svuotato il campo per i migranti fatti confluire dal regime bielorusso al confine con la Polonia, accanto al varco di Kuznica, una conferma del cambio di passo di Minsk sulla crisi che il regime ha innescato. Nel frattempo, viene registrata la 13esima vittima da quando è iniziato il massiccio trasferimento di rifugiati alla frontiera con la Polonia: è un bambino siriano di un anno. Insieme alla famiglia, denuncia il Centro polacco per l’aiuto internazionale, era rimasta nella foresta senza un ricovero per sei settimane. Non sono precisate le cause della morte.

Questa mattina, nel campo allestito dalle forze bielorusse in tutta fretta nei giorni scorsi rimanevano solo i resti delle tende, vestiti abbandonati. Un portavoce di Aleksandr Lukashenko ha reso nota una telefonata del Presidente bielorusso con la Cancelliera tedesca Angela Merkel in cui è stata concordata la creazione di un corridoio umanitario per la Germania, per 2mila migranti e che Minsk, in cambio, ha accettato di rimpatriare 5mila altri migranti. Il portavoce ha anche reso noto che i primi 431 migranti iracheni sono stati rimpatriati. Gli altri “si sono categoricamente rifiutati di partire”, ha aggiunto.

(Ses/Adnkronos)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*