Afghanistan: portavoce talebani, ‘donne potranno lavorare e studiare’

Le donne saranno molto attive nella nostra società, ma all'interno della nostra struttura

Presidio in solidarietà delle donne afghane a Perugia, il 23 agosto a Piazza Italia

Afghanistan: portavoce talebani, ‘donne potranno lavorare e studiare’

“Permetteremo alle donne di lavorare e studiare, ma entro la nostra struttura”. Lo ha detto il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, rispondendo alle domande dei media. “Le donne saranno molto attive nella nostra società, ma all’interno della nostra struttura”, ha aggiunto, citato dalla Bbc.

Secondo il portavoce I Talebani vogliono formare un governo in cui siano rappresentate tutte le parti e porre fine alla guerra. “Nessuno verrà trattato con spirito di vendetta. I giovani che sono cresciuti qui, non vogliamo che se ne vadano. Sono le nostre risorse. Nessuno busserà alla loro porta per chiedere loro con chi abbiano lavorato. Saranno al sicuro. Nessuno verrà interrogato o perseguitato”.

“Stiamo lavorando seriamente per formare il governo. Quando sarà pronto lo annunceremo”, ha annunciato. “Il nostro paese è una nazione musulmana, lo era 20 anni fa e lo è adesso – ha detto il portavoce Zabihullah Mujahid – ma per quanto riguarda l’esperienza, la maturità e la visione, vi è naturalmente una grande differenza fra noi ora e 20 anni fa. C’è una differenza nelle azioni che intraprenderemo. E’ stato un processo evolutivo”.

(Lab/Labitalia)

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*