11 novembre, Famiglia Perugina ricorderà tradizionale festa di San Martino 

11 novembre, Famiglia Perugina ricorderà tradizionale festa di San Martino 

11 novembre, Famiglia Perugina ricorderà tradizionale festa di San Martino

(Perugia) La storica Associazione socio culturale della Famiglia Perugina , in collaborazione con l’Associazione culturale Chata,    con un evento ricorderanno la tradizionale festa di San Martino con l’organizzazione di un incontro conviviale presso il complesso monumentale di S.Anna ( VialeRoma n.15 ).  L’appuntamento è programmato alle ore 17.00 dove, il cuoco “Renato” proporrà, oltre alle tradizionali castagne, vernaccia e bevanda speciale etrusca per gli astemi, anche torta al testo con prosciutto e dolci.  Nell’occasione sarà proiettato un video sulla figura di San Martino con musica appropriata che allieterà la festa che vedrà tutti i partecipanti antorno ad un gran fuoco dove saranno arrostiti i preziosi “marroni” di Spoleto.


di Francesco Gori


Per partecipare è obbligatoria la prenotazione (Presidente Giovanni Brozzetti cell. 3281503105) al fine di contenere la presenza massima di 50 persone munite di mascherina e Green pass.  Accesso e relativo  parcheggio è consentito dal concesso lungo Viale Roma,  al termine del muro di cinta al civico 15.

L’11 novembre si celebra la Festa di San Martino, o Estate di san Martino. È un’importante ricorrenza che unisce la liturgia cristiana alla tradizione contadina legata all’apertura delle botti di vino novello e ai piaceri della buona tavola.

Martino divenne vescovo di Tours nel 371 d.C, anche se qualcuno storceva il naso per le sue origini plebee. Come vescovo, Martino fece costruire monasteri, curò le anime dei suoi fedeli e, secondo la tradizione cristiana, compì diversi miracoli che gli valsero la santificazione. San Martino morì l’8 novembre 397 d.C, ma il funerale fu celebrato tre giorni dopo e infatti la sua festa cade proprio l’11 novembre.

Proprio per la sua vita trascorsa tra le campagne e i ceti più bassi, il culto di San Martino è strettamente legato a riti e usanze della tradizione contadina. Lo stesso giorno di San Martino cade proprio in un periodo di gran fermento per il mondo campestre.

In questi giorni infatti nei vigneti si aprono le botti per i primi assaggi del vino “novello” (da qui il detto: “a San Martino ogni mosto diventa vino“) e in antichità era pratica comune rinnovare i contratti agricoli e tenere grandi fiere di bestiame. L’11 novembre è anche conosciuta come Estate di San Martino, poiché di solito in quella settimana l’autunno si fa più mite e non è raro incontrare giornate molto soleggiate. Questo, però, avveniva prima del cambiamento climatico… quindi appuntamento a giovedì con la Famiglia Perugina e l’associazione Chata per rivivere le tradizioni di un tempo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*