Sesso in pieno giorno nella cabina di un camion a Fontivegge, sanzionato l’autista, 450 euro di multa

Prostituzione nel quartiere di Fontivegge, soprattutto quella diurna a cielo a aperto

Sesso in pieno giorno nella cabina di un camion a Fontivegge, sanzionato l'autista, 450 euro di multa

Sesso in pieno giorno nella cabina di un camion a Fontivegge, sanzionato l’autista, 450 euro di multa

«Sono da solo, non c’è nessuno con me», alla minaccia di un verbale dell’agente della polizia locale di Perugia, però se l’è fatta sotto e dal suo camion bianco da 35 quintali, ne è scesa una giovanissima prostituta. Lui di anni ne ha oltre 60 ed è della periferia perugina.

La ragazza è stata più volte segnalata dagli abitanti della zona perché si prostituisce in via Canali a Fontivegge di Perugia in pieno giorno. Il pesante automezzo, l’autista l’aveva parcheggiato proprio davanti la sede dell’Inps, appunto in via Canali, strada che, purtroppo, è diuturnamente interessata dal fenomeno della prostituzione femminile e transessuale.

  • Il camion oscillava e c’erano anche i gemiti

Chi si è trovato a passare di là, oltre al quanto meno insolito parcheggio, ha notato anche le oscillazioni del mezzo e sentito qualche gemito. Il camion Iveco bianco si muoveva ritmicamente, sì insomma no, come se due dentro stessero facendo sesso.

  • La polizia locale ha interrotto l’amplesso

L’agente della polizia locale ha interrotto l’amplesso e ha chiesto chi ci fosse oltre lui all’interno della cabina alla quale, ovvio, erano stati accuratamente, con tanto di tapparelle, oscurati i vetri.

L’uomo, evidentemente imbarazzato – anche perché sul mezzo riporta stampata una scritta che inneggia alla famiglia (l’abbiamo cancellata ndr)-, ha provato a negare l’evidenza. All’agente ha detto che con lui non “c’era nessuno“, per poi cambiare rapidamente versione, visto che arrivava la multa, e dal camion è scesa la giovane donna.

Prostituzione in pieno giorno in piazza Vittorio Veneto, FontiveggeAver ammesso che in cabina si stava consumando sesso, però, non ha fatto altro che aggravare la sua posizione e la Polizia locale gli ha “staccato” un multone da 450 euro, tanti quanti previsti per l’inosservanza della ordinanza Romizi (Andrea il sindaco di Perugia ndr) in materia di prostituzione.

Tra ieri e stamani, la Polizia locale, al seguito del colonnello, Nicoletta Caponi, ha messo sottosopra Fontivegge. Rintracciata, davanti MoneyGram, una Seat rubata. Trovata anche Fiat Stilo senza assicurazione, come pure una “Vespina“, anche un tizio che viaggiava senza casco e un altro ancora senza revisione.

Il fatto ripropone con forza la prostituzione nel quartiere di Fontivegge, soprattutto quella diurna a cielo a aperto in via Canali dove stazionano sempre 3 4 giovani ragazze rom in attesa di clienti.

 

 

 

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*