Un altro ciclone mediterraneo punta l’Italia, nel weekend anche Umbria a rischio maltempo

Un altro ciclone mediterraneo punta l’Italia, nel weekend anche Umbria a rischio maltempo

Ciclone che va, ciclone che viene! Dopo il maltempo provocato dal ciclone Poppea, reiteratosi un pò per tutta la settimana, anche il contesto meteo dell’ormai imminente weekend pare ben lungi dal tornare stabile e tranquillo. Anzi, la formazione di un nuovo vortice mediterraneo tra la Sardegna e le isole Baleari provocherà l’ennesima fase di maltempo che è destinata a colpire diverse nostre regioni.


Fonte: ilmeteo.it


Ma andiamo con ordine e vediamo con l’ausilio degli ultimi aggiornamenti elaborati dalla nostra APP Ufficiale cosa ci attende per sabato 6 domenica 7 novembre.
Dopo un venerdì caratterizzati dai primi evidenti segnali di un nuovo peggioramento, ecco che il fine settimana si aprirà, sabato 6, all’insegna di un meteo fortemente instabile su un’ampia fetta dell’Italia.

A farne le spese saranno le regioni del CentroSud, in particolare la Sardegna, dove il maltempo potrebbe colpire duro, provocando anche locali nubifragi. Diffuse piogge interesseranno inoltre le Marche, l’Umbria, il Lazio e, a seguire, l’Abruzzo e il Molise, mentre al Sud il maltempo colpirà essenzialmente la Puglia, la Basilicata, la Campania e i settori settentrionali della Calabria. Sulla Sicilia e sulle restanti aree della Calabria avremo invece un contesto più asciutto e peraltro anche piuttosto mite per la stagione, a causa di venti caldi in risalita dal nord Africa e richiamati dal vortice stesso.

Andranno decisamente meglio le cose al Nord dove, fatta eccezione per qualche disturbo sull’Emilia Romagna, il quadro meteorologico si manterrà tranquillo e pure più soleggiato, specialmente al Nordovest. Sulle regioni settentrionali, tuttavia, si verificherà un calo delle temperature a causa del’arrivo di venti più freddi di origine nord-orientale.

Arriviamo così al giorno di festa. La giornata di domenica 7 novembre sarà tutto sommato migliore rispetto al sabato in quanto il centro motore del ciclone si sposterà più ad Ovest, facendo così sentire la sua negativa influenza in modo meno marcato sul nostro Paese che potrà godere di un contesto relativamente più asciutto, soprattutto a partire dal pomeriggio. Qualche pioggia sarà ancora possibile nelle primissime ore della mattinata sul Nord della Sardegna, sull’alta Toscana e fino all’Emilia Romagna.

Da segnalare, infine, che farà ancora caldo per la stagione all’estremo Sud, mentre al Nord si registrerà un clima assai più rigido specialmente la notte e al primo mattino. Qui maggiori dettagli sulle temperature previste.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*