Sospesa licenza ad un locale dalla Polizia di Stato di Terni

Sospesa licenza ad un locale dalla Polizia di Stato di Terni

Sospesa licenza ad un locale dalla Polizia di Stato di Terni

Sospesa licenza – La Polizia di Stato di Terni ha nuovamente sospeso la licenza di un locale situato nel centro storico per la vendita di alcolici a minorenni. La Divisione Polizia Amministrativa della questura ha eseguito ieri mattina, 28 maggio, un decreto del Questore Failla, basato sul Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (T.U.L.P.S.), imponendo una chiusura temporanea di 15 giorni.

Il locale non è nuovo a queste violazioni. Già in passato era stato chiuso e multato per aver venduto alcolici a minorenni, e questa recidiva ha portato a un aumento della sanzione amministrativa a 666,67 euro. La reiterazione della violazione ha spinto le autorità a intensificare le misure punitive.

L’ultimo controllo ha rivelato che il locale continuava a vendere superalcolici a minorenni, comportamento che ha portato all’immediata sospensione della licenza. La misura adottata dalla questura rappresenta un’azione decisa per garantire il rispetto delle norme di sicurezza pubblica e tutela dei minori, come previsto dal T.U.L.P.S.

La Polizia di Stato di Terni continua a monitorare attentamente le attività dei locali, soprattutto quelli con precedenti infrazioni, per prevenire e reprimere comportamenti pericolosi per la comunità.

La cittadinanza è esortata a collaborare con le forze dell’ordine segnalando eventuali abusi o violazioni, contribuendo così a mantenere un ambiente sicuro e rispettoso delle regole. Il rispetto delle normative è essenziale per proteggere tutti i cittadini e prevenire situazioni potenzialmente dannose, specialmente per i più giovani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*