Servizi antidroga nelle scuole a Spoleto, trovati 12 grammi di hashish

Servizi antidroga nelle scuole a Spoleto, trovati 12 grammi di hashish addebitati a tre distinti ragazzi, di cui uno minorenne.

Servizi antidroga nelle scuole a Spoleto, trovati 12 grammi di hashish

Negli ultimi giorni sono stati effettuati diversi controlli in sinergia istituzionale tra tutte le forze di polizia presenti sul territorio della cittadina Spoletina: la Compagnia Carabinieri, il locale Commissariato della Polizia di Stato e la Compagnia della Guardia di Finanza che hanno collaborato effettuando attività ispettiva in stretto coordinamento all’interno di diversi istituti scolastici -frequentati da circa 1150 studenti- mediante l’impiego di unità cinofile antidroga del Centro cinofili dell’Arma dei Carabinieri di Firenze e della Guardia di Finanza di Perugia.

Nel dettaglio due sono state le giornate nevralgiche ove si sono concentrati i controlli all’interno di diverse scuole di Spoleto, mediante una adeguata collaborazione con i dirigenti scolastici e il corpo docenti interessato. Segnatamente è stato predisposto un servizio straordinario del territorio volto ad instillare la cultura della legalità tra i giovani ed estirpare il fenomeno droga nelle scuole, mediante l’effettuazione di specifici interventi con unità cinofile antidroga dell’Arma dei Carabinieri di nome “Tami” e della Guardia di Finanza, “Hol e Anuk”, che hanno permesso di rinvenire complessivamente 12 grammi di hashish addebitati a tre distinti ragazzi, di cui uno minorenne.

I tre ragazzi sono stati segnalati amministrativamente (ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/90) all’Autorità Prefettizia per i provvedimenti successivi volti a reintegrare i giovani. L’efficacia del servizio è stata assolutamente garantita dall’affiatamento tra i colleghi delle forze di polizia orientati al fine comune: legalità nelle scuole e contrasto al mondo della droga in tutte le forme.

I ragazzi sono apparsi assolutamente collaborativi con le forze dell’ordine impiegate comprendendo la necessità di garantire un contesto sociale all’interno della comunità scolastica orientata alla cultura della legalità e al contrasto della diffusione della droga.

La collaborazione tra Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, in sinergia con i dirigenti scolastici e le famiglie, è stata decisamente tangibile e concreta orientata verso un’unica direzione: tutela degli studenti dal mondo della droga.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*