Caparvi, segnali positivi per gli esodati del commercio

 
Chiama o scrivi in redazione


Caparvi, segnali positivi per gli esodati del commercio

Caparvi, segnali positivi per gli esodati del commercio

“Un primo segnale positivo per gli esodati del commercio è stato dato ieri in Commissione Lavoro Camera dal Sottosegretario Durigon”. Così l’onorevole Virginio Caparvi del Gruppo Lega Salvini Premier firmatario della question time in materia di indennizzo per cessazione attività commerciale.

© Protetto da Copyright DMCA

“Con la scorsa legge di bilancio – spiega Caparvi – abbiamo reso strutturale un’ importante misura per i commercianti, cioè l’autofinanziamento, con l’aliquota del contributo aggiuntivo dello 0,09% dell’apposito Fondo istituito nell’ambito della Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli esercenti attività commerciali, ai fini del riconoscimento di un indennizzo in caso di cessazione dell’attività commerciale.”

“L’accesso a tale misura -chiarisce ancora l’onorevole leghista- già prevista in passato in via temporale e poi prorogata negli anni, era terminato nel 2016, con un disallineamento temporale rispetto al pagamento della maggiorazione contributiva che, senza intervento in legge di bilancio, sarebbe terminato il 31 dicembre 2018. La circolare Inps n.77/2019, interpretando la norma di legge in maniera restrittiva, ha previsto anche la chiusura dell’attività con decorrenza gennaio 2019, di fatto escludendo coloro che pur avendo pagato l’aliquota aggiuntiva avevano chiusa l’attività negli anni 2017 o 2018”.

“Con il nostro question time -conclude Caparvi – abbiamo voluto richiamare l’attenzione del Governo sulla problematica e siamo pienamente soddisfatti che ora Ministero del Lavoro ed Inps rivedranno i criteri di accesso al beneficio dell’indennizzo.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*