Brunello Cucinelli, ricavi netti in crescita del +9,4 per cento

Brunello Cucinelli, ricavi netti in crescita del +9,4 per cento

Brunello Cucinelli, ricavi netti in crescita del +9,4 per cento

Ricavi netti pari a 502,6 milioni di Euro, in crescita del +9,4% a cambi correnti (+12,2% a cambi costanti) rispetto al 30 settembre 2019; Ottime crescite riportate in Asia +18,0%, Europa +14,1%, Americhe +7,9%, con un calo contenuto in Italia pari al -6,9%; Canale retail in crescita del +15,6% e wholesale in aumento del +3,3%, Nel terzo trimestre del 2021 ricavi netti pari a 188,8 milioni di Euro, in crescita del 12,5% rispetto al pari periodo del 2019. Sono ricavi dei primi 9 mesi 2021: performance rispetto al 30 settembre 2019.


Fonte: Press Office, Brunello Cucinelli S.p.A.


E’ quanto comunica la Brunello Cucinelli in una nota stampa. I ricavi dei primi 9 mesi 2021: performance rispetto al 30 settembre 2020 mostrano una crescita pari al +32,7% a cambi correnti rispetto al 30 settembre 2020 (+35,4% a cambi costanti): Asia +35,9%, Americhe +37,4%, Europa +31,6%, Italia +21,0%, con il canale retail in crescita del +56,5% e il wholesale del +13,5%.

Brunello Cucinelli, Presidente Esecutivo e Direttore Creativo della Società, ha commentato: “I primi nove mesi dell’anno sono andati davvero molto, molto bene; le collezioni Autunno-Inverno 2021 stanno riscuotendo un grande apprezzamento in tutto il mondo, e dovunque appare un forte desiderio di tornare nei negozi fisici. Sinceramente un anno fa non sarebbe stato possibile pensare a un risultato così eccellente, che ci fa prevedere la chiusura dell’anno in corso con una bellissima crescita di fatturato intorno al 25% rispetto al 2020.

Anche grazie al premio DESIGNER OF THE YEAR 2021 che ci è stato riconosciuto dalla prestigiosa rivista britannica GQ, il nostro Brand sta raccogliendo innumerevoli attestati di stima riguardo alla sua espressione stilistica nonché al modo di rapportarsi con l’umanità e con il territorio. La raccolta degli ordini per la Primavera-Estate del 2022, ormai terminata, permette di immaginare un prossimo anno vissuto nel sano equilibrio tra lavoro e vita con una crescita del fatturato intorno al 10%”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*