25 Aprile, Liberazione nazifascismo, cerimonie a Calvi dell’Umbria e Amelia

 
Chiama o scrivi in redazione


25 Aprile, Liberazione nazifascismo, cerimonie a Calvi dell’Umbria e Amelia

E’ stata celebrata anche in tutta la provincia di Terni la giornata del 25 Aprile, Festa della Liberazione.

Uno dei momenti più suggestivi e significativi si è svolto a Calvi dell’Umbria, sulla vetta del Monte San Pancrazio, uno dei luoghi più importanti della lotta partigiana e della Resistenza nel Ternano. Il sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, e quello di Calvi dell’Umbria, Guido Grillini, hanno deposto una corona al monumento ai partigiani sulla cima del monte ed hanno letto brani del libro “Fischia il vento” che racconta le vicende dei partigiani della zona e il sacrificio di alcuni di loro per salvare la vita degli altri compagni.

Ad Amelia il sindaco, Laura Pernazza, insieme ad una ristretta rappresentanza delle forze dell’ordine, dell’Associazione nazionale combattenti e dell’Associazione Granatieri ha deposto, a nome dell’amministrazione comunale, una corona in memoria di tutti coloro, partigiani, alleati e comuni cittadini, che sacrificarono la loro vita in nome della libertà.

“Facciamo appello – ha dichiarato la Pernazza – affinché tutti i cittadini, con responsabilità e senso civico, superino le usuali polemiche che hanno caratterizzato questo evento, consapevoli che oggi più che mai è importante che ciascuno si identifichi in una condivisa consapevolezza delle eredità di valori che discendono dalla guerra di Liberazione e che, pertanto, appartengono ad ogni cittadino italiano”.
Laura Pernazza, Sindaco di Amelia
Laura Pernazza

“Di fronte alla seria emergenza sanitaria che stiamo vivendo c’è sempre più bisogno di un più responsabile approccio unitario. Solo mettendo in primo piano l’Italia e gli italiani – ha concluso il sindaco – sapremmo agire nel prioritario interesse della nostra comunità e delle nostre future generazioni e superare più forti di prima questo triste momento storico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*