Vaiolo scimmie, “roditori”, Oms, questo virus si può fermare

'Segni calo in alcuni Paesi europei mostrano che si può con le giuste misure, non accadrà e basta'

Vaiolo scimmie, “roditori”, Oms, questo virus si può fermare

Vaiolo scimmie – “Potremmo convivere con Covid per il prossimo futuro. Ma non dobbiamo convivere con il vaiolo delle scimmie”. Ne è convinto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus che, oggi durante il briefing periodico con la stampa ha ribadito riferendosi a Monkeypox: “Questo virus può essere eliminato”. Ma, avverte, “non accadrà e basta”.

Situazione epidemiologica

Oggi la situazione epidemiologica mostra che la regione delle Americhe pesa per “più della metà dei casi segnalati. Diversi Paesi continuano a vedere un numero crescente di infezioni, anche se è incoraggiante vedere una tendenza sostenuta al ribasso in Canada“. Ci sono segnali positivi, spiega il Dg. “Anche alcuni Paesi europei, tra cui Germaniae Paesi Bassi, stanno assistendo a un chiaro rallentamento dell’epidemia” di monkeypox, “a dimostrazione dell’efficacia degli interventi di salute pubblica e dell’impegno della comunità nel monitorare le infezioni e prevenire la trasmissione”.

Questi segnali, continua il direttore generale dell’agenzia Onu per la salute, “confermano ciò che abbiamo affermato in modo coerente fin dall’inizio: che con le giuste misure questo è un focolaio che può essere fermato. E nelle regioni che non hanno la trasmissione da animale a uomo, questo è un virus che può essere eliminato.

Per eliminare monkeypox servono tre cose

Non accadrà e basta. Per eliminare monkeypox servono tre cose:

  1. l’evidenza che è possibile, e ora lo stiamo iniziando a vedere;
  2. la volontà e l’impegno politici;
  3. l’attuazione delle misure di salute pubblica nelle comunità che ne hanno più bisogno.

L’Oms continuerà a sostenere tutti i Paesi per fermare questo focolaio ed eliminare questo virus”.

(Lus/Adnkronos Salute)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*