Vaiolo delle scimmie, vaccinazione gratuita a categorie a rischio

La somministrazione sarà possibile solo a coloro che abbiano compiuto 18 anni

Vaiolo delle scimmie, vaccinazione gratuita a categorie a rischio

Vaiolo delle scimmie, vaccinazione gratuita a categorie a rischio

Vaiolo delle scimmie – La vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie è offerta gratuitamente ai cittadini con età superiore a 18 anni che rientrano nelle categorie di soggetti ad alto rischio così come indicati dalla circolare ministeriale n. “35365 del 5 agosto 2022”: lo rende noto l’Assessorato regionale alla Salute, sottolineando che al momento, la modalità di contagio e la velocità di diffusione, così come l’efficacia delle misure non farmacologiche, fanno escludere la necessità di una campagna vaccinale di massa.

I cittadini che si riconoscono nelle categorie a rischio indicate dal ministero, possono contattare i punti vaccinali ospedalieri: Perugia: Day-Hospital/Ambulatori della S.C. Malattie Infettive, Blocco L, Piano +1, A.O. Santa Maria della Misericordia, Piazzale Menghini 1, 06132 Perugia.

Tel. 075 578 3262 o 075 578 4374 email: segreteria.malattieinfettive@unipg.it Terni: Day Hospital/Ambulatori Malattie Infettive, Ospedale S. Maria di Terni, Viale T: Jannucio, 1, Terni tel. 0744/205157 email: malattie.infettive@aosptr.it Il vaiolo delle scimmie (Monkeypox, Mpx) – spiega il servizio di Prevenzione della Regione – è una malattia causata dal virus del vaiolo delle scimmie (Mpxv). Si tratta di una zoonosi virale cioè può diffondersi dagli animali all’uomo ma anche tra le persone.

lcuni soggetti sono a più alto rischio di malattie gravi o complicanze. Tra queste, le donne in gravidanza, bambini e persone immunocompromesse. Una persona affetta da vaiolo delle scimmie è infettiva a partire dalla comparsa dei sintomi prodromici fino alla guarigione completa delle lesioni della pelle. Ulcere, lesioni o piaghe della bocca possono essere infettive e il virus può diffondersi attraverso il contatto diretto con la bocca, droplet respiratorie e probabilmente attraverso aerosol a corto raggio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*