TODI, MEDIA VALLE DEL TEVERE, I PRODOTTI TIPICI A MERENDA NELLE SCUOLE

 
Chiama o scrivi in redazione


MERENDA_SCUOLA(umbriajournal.com) TODI – Mangiare bene, mangiare sano, mangiare insieme a scuola. È questo l’obiettivo che si prefigge il progetto “Merenda-Scuola”, promosso dal distretto sanitario della Media Valle del Tevere e dall’Associazione Forma.Azione S.r.l. in collaborazione con i comuni di Todi, Monte Castello di Vibio, Fratta Todina e Marsciano, e finanziato dall’Associazione G.A.L. Media Valle del Tevere, che dall’8 ottobre fino al termine dell’anno scolastico coinvolgerà 640 bambini delle scuole dell’infanzia del comprensorio.

© Protetto da Copyright DMCA

Il progetto coinvolge le scuole dell’infanzia della direzione didattica di Todi (plessi di Pian di S.Martino, Pian di Porto, ex via Cesia, Collevalenza e Pantalla), della scuola paritaria Maria SS. del Campione, della direzione didattica I circolo di Marsciano (plessi di Compignano, via Orvietana e Monte Castello di Vibio), e della direzione didattica II Circolo di Marsciano (plessi di Ammetto e Pontecane). Sarà la Società Cooperativa Sociale “La Torre” a preparare e distribuire nelle scuole, una volta alla settimana, la colazione di metà mattina costituita da prodotti biologici a chilometro zero, provenienti da aziende della Media Valle del Tevere.

Il piano delle merende è stato studiato dal servizio di igiene alimenti e nutrizione dell’Azienda Usl Umbria 1 appositamente per l’età compresa dai tre ai cinque anni e prevede cibi semplici e genuini legati alla stagione: pane e olio, pane e marmellata, pane e miele, frutta di stagione, focaccia, pane e ricotta, torta di mele. L’obiettivo è quello di educare e sensibilizzare bambini, genitori e insegnanti sull’importanza di una sana alimentazione e di sviluppare una giusta cultura del gusto senza trascurare le tradizioni.

“Il progetto – spiega Stefano Lentini, direttore del distretto Media Valle del Tevere– non si ferma alla mera distribuzione della merenda a scuola, ma vuole arrivare a coinvolgere direttamente le famiglie di questi bambini e il personale della scuola per riflettere sugli stili di vita e in particolare sui comportamenti alimentari e far acquisire consapevolezza nei confronti di una sana alimentazione. I dati che ci giungono da fonti scientifiche, come Okkio alla salute (che ha studiato nell’anno 2012 un campione di bambini di 8-9 anni) non sono purtroppo molto confortanti per l’incidenza di sovrappeso e obesità infantile nella nostra regione (34,5%), e per certe abitudini come ad esempio non fare una prima colazione adeguata (27%) o addirittura non fare la prima colazione prima di recarsi a scuola (8%), fare una merenda a scuola inadeguata (79%) consumando cibi e bevande ad alto contenuto di grassi e zucchero, fortemente deleteri per la salute dei nostri bambini”.

Il progetto prevede anche l’organizzazione di incontri formativi rivolti ai genitori e al personale scolastico, con la presenza di esperti per riflettere sull’importanza di una sana ma anche piacevole alimentazione in età infantile e sul ruolo fondamentale della famiglia e della scuola nella costruzione di certi comportamenti e stili di vita, in quanto le abitudini alimentari si apprendono in famiglia e vengono consolidate a scuola. A scuola i docenti affiancheranno questa iniziativa con la didattica curriculare, richiamando l’attenzione dei bambini verso la tematica dell’alimentazione con attività e giochi.

Il Progetto “Merenda-Scuola” rientra nell’ambito del “Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2007-2013”, bando concernente modalità e criteri per la concessione degli aiuti previsti dalla Misura: ASSE IV misura 4.1.3. AZIONE C – Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*