Chiama o scrivi in redazione


Potenziamento della terapia intensiva a Pantalla, il caso arriva in Senato

Sindaci Mediavale, ospedale Pantalla dovrà tornare com’era

Dopo la richiesta dei Sindaci della Media Valle del Tevere, si è svolto oggi un proficuo incontro tra tutti i Sindaci, la Presidente della Regione Donatella Tesei e il Direttore Regionale alla Sanità Claudio Dario.
Oggetto dell’incontro è stata l’indicazione dell’Ospedale della Media Valle del Tevere come presidio COVID-19 ed il futuro dello stesso nosocomio.

I Sindaci, in modo unitario, hanno ribadito alla Presidente la loro posizione di responsabilità e, contemporaneamente, di grande attenzione sulla struttura sanitaria di Pantalla.

In buona sostanza, hanno chiarito che la destinazione a struttura COVID-19 del nostro ospedale non può che essere temporanea e senza che vi sia alcuna possibilità che permanga, se non nella fase di stretta emergenza.

Il futuro del nostro Ospedale dovrà essere quello di un rapido ritorno alla normalità e di un potenziamento, così come era stato deciso prima della crisi da Coronavirus.

La Presidente, supportata nei dati tecnici dal Direttore Dario, si è detta consapevole della importanza dell’Ospedale della Media Valle del Tevere, della sua strategicità futura e dell’impegno a farne uno dei centri di eccellenza della futura sanità umbra.

In relazione ai tempi per il ritorno alla normalità, tuttavia, non ha dato alcuna garanzia, ricordando che la fase di emergenza nazionale è stata decisa dal Governo fino al 31 Luglio 2020, salvo ulteriori proroghe.

Al momento, infatti, non sembra esservi nessuna certezza, in relazione agli effetti che si avranno da qui ad un mese, in seguito all’allentamento del Lock Down. Molti degli scenari che sono stati previsti, dai team tecnico scientifici, prevedono una diffusione della pandemia a livelli ben più gravi di quelli vissuti nel mese di marzo, con una rapida diffusione del virus dalla seconda metà di maggio.

Di fatto, quindi, pur concordando sulle richieste dei Sindaci, la Regione non ci ha dato alcuna certezza sui tempi e le modalità del ritorno ad una gestione ordinaria del nostro Ospedale.
Alla luce delle rispettive considerazioni, si è deciso di rinviare ogni ulteriore decisione ed approfondimento ad una successiva riunione, da effettuarsi entro la metà del mese di Giugno.
A quella data, si avranno dati più certi in relazione agli scenari che saranno emersi dopo la fine del periodo di lock down e potranno essere assunte decisioni più consapevoli.

I Comuni della Media Valle del Tevere, in ogni caso, ribadiscono la necessità che la struttura ospedaliera di Pantalla non possa rimanere destinata a COVID-19 a tempo indeterminato, ribadendo la necessità che la Regione, nel caso in cui dovessero permanere i motivi di emergenza, individui un’altra struttura da destinare permanentemente a presidio COVID per l’Umbria.

1 Commento

  1. Senza parole, uno scenario apocalittico! Dove “team tecnico-scentifici” (quali..?) ipotizzano una “rapida diffusione del virus da metá di maggio”. E così tutto sigillato da mesi. Ritengo sará ben altro il virus che dará il colpo di grazia…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*