PERUGIA: OSPEDALE, PAOLO MORETTI LASCIA SERVIZIO DOPO 43 ANNI DI ATTIVITA’

TargaRicordoPerPaoloMoretti-6130di Mario Mariano(Ufficio Stampa Az.Osp.Perugia)
(umbriajournal.com) PERUGIA – Un lungo applauso di medici e personale infermieristico hanno salutato le parole pronunciate, con evidente e giustificata emozione, da Paolo Moretti, infermiere professionale che ha lasciato il servizio dopo 43 anni di attività assitenziale, dapprima al Policlinico di Monteluce, poi al Grocco ed infine al S.Maria della Misericordia. Proprio Paolo Moretti e il cardiologo Pino Prodani, prematuramente scomparso, disposero il primo ricovero di un paziente proprio il 29 Maggio del 1986. Per ricordare quell’evento, è stata scoperta questa mattina una targa posta all’ingresso del reparto di degenza della Cardiologia. Dopo l’intervento del Direttore Generale Walter Orlandi e del Direttore Sanitario Giuseppe Ambrosio, che hanno tratteggiato l’apporto del personale infermieristico nei servizi assistenziali, una testimonianza arrivata praticamente in diretta, via web, del sindaco di Perugia Wladimiro Boccali: “Non tutte le figure professionali impegnate nel complesso meccanismo della tutela della salute dei cittadini godono della stessa considerazione. Di solito si pensa che tutto ruota attorno al medico, ma ci si dimentica che senza l’apporto degli infermieri e dei tecnici, il meccanismo non funzionerebbe. per chi trascorre un periodo di degenza in ospedale è proprio l’infermiere quello che stabilisce con lui e con i familiari un rapporto più stretto, a tempo pieno. Perchè il sistema funzioni è pertanto necessario che l’infermiere abbia competenze professionali elevate, umanità, comprensione, disponibilità per un lavoro speciale. La cerimonia di saluto a Paolo Moretti, protagonista per cosi tanto tempo di questa professione, è l’occasione giusta per ringraziare persone preziose e riconoscere loro il giusto merito”.

[wzslider autoplay=”true” lightbox=”true”]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*