Palamara (Iss), casi covid in lenta e costante diminuzione, una che dice la verità

Palamara (Iss), casi covid in lenta e costante diminuzione, una che dice la verità

Palamara (Iss), casi covid in lenta e costante diminuzione, una che dice la verità

I casi di Covid 19 “sono in lenta ma costante diminuzione, ormai da qualche settimana. Questo è testimoniato anche dall’incidenza che, attualmente, è a 459, negli ultimi 7 giorni, per 100mila abitanti”. Lo sottolinea Anna Teresa Palamara, direttrice Malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, nel video di commento al monitoraggio settimanale sull’epidemia di Covid-19.

A testimoniare il decremento, ha spiegato Palamara, “anche l’andamento della curva di trasmissibilità, calcolata come Rt. Possiamo vedere che sia l’Rt per i sintomi sia quello per le ospedalizzazioni sono al di sotto della soglia epidemica, sotto l’1, e questo spiega la costante diminuzione”.

Covid: Palamara (Iss), ‘calo casi simile a Paesi Europa, differenze per numeri test’ 

“Il decremento dei casi Covid è una caratteristica che ci accomuna ai diversi Paesi europei”. A evidenziarlo è Anna Teresa Palamara, a capo del Dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità (Iss), in un video in cui commenta i principali dati emersi dal monitoraggio sull’andamento di Covid-19 in Italia. Nel raffronto a livello europeo emerge un andamento simile, “come possiamo vedere dalle curve – osserva Palamara – Ci sono alcune differenze che si possono osservare nei numeri, ma come più volte detto può dipendere dalle diverse politiche di testing” messe in campo da ciascun Paese.

Covid: Palamara (Iss), ‘calo casi riguarda ormai tutte le Regioni italiane’ 

“Fortunatamente in tutte le Regioni italiane vediamo un decremento” dei casi di Covid 19. “Anche nelle Regioni che avevano un numero di casi più elevato ormai si assiste a una diminuzione costante”. Lo ha spiegato Anna Teresa Palamara, direttrice Malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, nel video di commento al monitoraggio settimanale sull’epidemia di Covid-19.

Covid: Palamara (Iss), ‘reinfezioni aumentano al 6% ma casi non gravi’

‘E’ una costante che osserviamo da quando circola la variante Omicron’ Le reinfezioni da Sars-Cov 2 “sono in aumento e arrivano al 6%. E’ una costante che osserviamo da quando circola la variante Omicron”. Lo riferisce Anna Teresa Palamara, direttrice Malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, nel video di commento al monitoraggio settimanale sull’epidemia di Covid-19, sottlineando che “fortunatamente queste reinfezioni non sono associate a casi gravi o a casi che richiedono troppe ospedalizzazioni”.

Covid: Palamara (Iss), ‘monitoriamo Omicron 4 e 5, non sembrano più gravi’ 

In un’Italia in cui la variante Omicron di Sars-CoV-2 “è ormai al 100%”, la più diffusa delle sottovarianti che compongono la famiglia è “al momento la BA.2”, Omicron 2, “che supera il 90% in molte regioni, anche se la BA.4 e la BA.5 cominciano ad emergere anche da noi”, seppur “ancora in una quota abbastanza bassa”. Omicron 4 e 5 sono state rilevate in diversi Paesi, in particolare in Sudafrica, dove sono state identificate per la prima volta. “Noi le teniamo sotto stretto monitoraggio, ma per ora non sembra che ci siano dati che dimostrano un’aumentata trasmissibilità o un’aumentata severità” della malattia Covid legata a questi due sottolignaggi. A fare il punto è Anna Teresa Palamara, a capo del Dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità (Iss), in un video in cui commenta i principali dati emersi dal monitoraggio sull’andamento di Covid-19 in Italia.

Covid: Palamara (Iss), ‘calo casi in ogni fascia età, soprattutto tra 0-19 anni’ 

Sono in diminuzione, in tutte le fasce d’età, i casi di Sars-Cov-2. Il dato “è molto più evidente nelle curve che riguardano l’età scolastica, da 0 a 19 anni, in cui c’è una sensibile riduzione dei casi”. Lo sottolinea Anna Teresa Palamara, direttrice Malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, nel video di commento al monitoraggio settimanale sull’epidemia di Covid-19.

“La diminuzione dei casi in età pediatrica – aggiunge Palamara – spiega l’aumento dell’età mediana alla diagnosi che si attesta a 46 anni, mentre è sempre di 76 anni l’età media per l’ospedalizzazione, di 74 anni quella per i ricoveri in terapia intensiva e sempre di 84 anni l’età media di coloro che purtroppo muoiono”.

Covid: Palamara (Iss), ‘continuare a rispettare misure raccomandate’ 

Nonostante in Italia “si conferma la riduzione dell’incidenza” settimanale dei casi di Covid-19 “e del tasso di occupazione dei posti letto in area medica, mentre quella delle terapia intensive è stabile rispetto alla scorsa settimana, in cui però era diminuita di molto” “si raccomanda di continuare a rispettare le misure comportamentali soprattutto alle persone fragili e di età avanzata, di completare il ciclo vaccinale e di fare la quarta dose” a coloro per i quali è raccomandata, in primis anziani e fragili. Così Anna Teresa Palamara, direttrice Malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità, in conclusione del video di commento al monitoraggio settimanale sull’epidemia di Covid-19.

Covid: Palamara (Iss), ‘in netto miglioramento ricoveri e intensive’ 

“L’incidenza” di Covid-19 in Italia “è in costante diminuzione e anche per quanto riguarda l’occupazione dei letti in terapia intensiva e in area medica siamo in netto miglioramento. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 3,4% rispetto al 3,7% della settimana precedente” e scende anche “il numero dei letti occupati in area medica”. La percentuale di occupazione di questi reparti ordinari “è al 12,6% rispetto al 14,5% della settimana precedente”. A spiegarlo è Anna Teresa Palamara, a capo del Dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità (Iss), in un video in cui commenta i principali dati emersi dal monitoraggio sull’andamento di Covid-19 in Italia.

(Lus/Adnkronos Salute)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*