Nelle farmacie umbre la campagna di prevenzione contro l’Hiv

Campagna di prevenzione dell’HIV nelle farmacie umbre: un impegno per la salute pubblica

Nelle farmacie umbre la campagna di prevenzione contro l'Hiv

Nelle farmacie umbre la campagna di prevenzione contro l’Hiv

Nelle farmacie umbre – Il primo dicembre segna l’inizio di una nuova campagna di prevenzione contro l’HIV nelle farmacie umbre. Questa iniziativa è il risultato della rinnovata collaborazione tra Federfarma e Anlaids Umbria. Saranno 230 i presidi sanitari che parteciperanno a questa campagna, fornendo ai cittadini materiali e locandine informative. Questi materiali indicheranno i punti ospedalieri dove è possibile effettuare il test per l’HIV.

Silvia Pagliacci, presidente di Federfarma Umbria, sottolinea l’importanza di sostenere messaggi che promuovono la tutela della salute. Nonostante l’attenzione rivolta alla pandemia di Covid negli ultimi anni, non dobbiamo dimenticare altre questioni sanitarie urgenti, come l’HIV, che continua a causare infezioni e morti a livello globale. Le farmacie svolgono un ruolo strategico nell’aumentare la consapevolezza della prevenzione tra i cittadini.

Secondo i dati comunicati da Anlaids Umbria, nel 2023 sono stati registrati 45 nuovi casi di contagio da HIV in Umbria. Questi numeri sottolineano l’importanza di continuare a promuovere l’informazione e la prevenzione. Giulia Gamboni, presidente di Anlaids Umbria, ricorda che le farmacie svolgono un ruolo essenziale per la tutela della salute dei cittadini.

Inoltre, presso il day hospital della clinica di malattie infettive di Perugia, è attivo l’ambulatorio PrEP (profilassi pre-esposizione per HIV), inaugurato nel 2019. Dopo la fase pandemica, l’ambulatorio ha incrementato progressivamente la propria attività. Si occupa di prevenzione dell’infezione da HIV e delle altre infezioni a trasmissione sessuale. Almeno 100 persone hanno effettuato un accesso in ambulatorio e la maggior parte di queste è entrata nel programma PrEP e viene seguita con regolarità per le prescrizioni della profilassi e le visite di controllo, partecipando a un monitoraggio attivo delle Ist.

Questa campagna di prevenzione dell’HIV nelle farmacie umbre è un esempio di come le istituzioni sanitarie possano collaborare per promuovere la salute pubblica e combattere le malattie infettive.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*