L’Umbria vara un progetto globale per le persone con lesione midollare

L'Assemblea legislativa approva all'unanimità la nuova legge regionale

L'Umbria vara un progetto globale per le persone lesione midollare

L’Umbria vara un progetto globale per le persone con lesione midollare

L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità dei presenti la proposta di legge “Progetto globale delle persone con lesione midollare e funzionamento dell’unità spinale unipolare nel servizio socio-sanitario umbro”. Questo importante provvedimento va a delineare in modo dettagliato la definizione e il funzionamento dell’unità spinale unipolare e della relativa rete territoriale, nonché a inquadrare il ruolo del servizio socio-sanitario regionale con riferimento alle principali norme e indicazioni nazionali sui percorsi di cura e riabilitazione delle persone con lesione al midollo spinale.

La nuova legge rappresenta un passo fondamentale per garantire un approccio integrato e globale nell’assistenza e nel supporto alle persone con disabilità derivanti da lesioni midollari. Attraverso questo provvedimento, la Regione Umbria intende rafforzare e qualificare i servizi offerti, mettendo al centro le esigenze e i bisogni di questa particolare utenza.

Nello specifico, la norma va a definire in maniera puntuale il ruolo e le funzioni dell’unità spinale unipolare, ovvero la struttura specialistica che si occupa della presa in carico, della cura e della riabilitazione delle persone con lesioni al midollo spinale. Vengono chiariti gli ambiti di competenza di questa unità, i criteri di accesso, le modalità di funzionamento e di integrazione con il più ampio sistema socio-sanitario regionale.

Inoltre, il provvedimento delinea la rete territoriale di supporto alle persone con disabilità midollari, stabilendo i principi di organizzazione, coordinamento e collaborazione tra i diversi attori coinvolti, dalle strutture ospedaliere ai servizi di riabilitazione, fino ai soggetti del terzo settore e alle associazioni di categoria.

L’approvazione di questa legge rappresenta un traguardo importante per l’Umbria, poiché consente di disegnare un quadro organico e integrato di interventi a favore di una categoria di cittadini particolarmente fragili e bisognosi di attenzione. Grazie a questo provvedimento, la Regione potrà garantire prestazioni sanitarie e socio-assistenziali di elevata qualità, in linea con i migliori standard nazionali e internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*