LA CITTA’ DI PERUGIA INSIEME A JACK

PresentazionePartitaVolleyConSintini-2160(umbriajournal.com) PERUGIA – Jack Sintini, appena laureatosi campione d’ Italia con Trento, è tornato a Perugia per presentare una iniziativa benefica promossa dalla Associazione che porta il suo nome. La manifestazione, intitolata “La Città di Perugia insieme a Jack” – La solidarietà in campo, tappa nazionale di minivolley, è in programma domenica prossima, 26 maggio, dalle ore 15 al palazzetto dello sport di Ponte San Giovanni.

L’evento è organizzato con il contributo del Comune di Perugia ed il patrocinio del Coni Regionale e del Comitato regionale della Federazione Italiana Pallavolo, ed è finalizzato alla raccolta di fondi per la ricerca medica contro leucemie e linfomi e per l’assistenza in campo onco-ematologico (per contribuire alle attività dell’ associazione è disponibile un conto corrente: Associazione Giacomo Sintini, IBAN: IT 45 P 05 704 03000 000000031354)

Il campione di volley proprio questa grave malattia ha sconfitto a Perugia, curato dall’ equipe del Prof. Falini, ed è potuto tornare allo sport agonistico vincendo lo scudetto.

La manifestazione è stata presentata da Sintini nella sede della Banca Popolare di Spoleto in Corso Vannucci. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il sindaco Boccali, l’assessore allo sport Liberati, il Presidente del Coni Regionale, Domenico Ignozza, il Presidente regionale della FIPAV, Giuseppe Lomurno. Presenti anche rappresentanti dell’ Avis di Perugia. Da tempo infatti è in corso a Perugia una collaborazione tra mondo dello sport e quello del volontariato finalizzata a far crescere il numero dei donatori di sangue. Lo scorso anno sono stati 5583, e l’obiettivo è di arrivare a seimila.

A sostenere l’iniziativa benefica di Sintini, anche Sir Safety, Grifo Latte, Rocchetta e Vivi Volley Altotevere.

GIACOMO SINTINI: “La manifestazione di domenica è l’inizio di una collaborazione tra la mia associazione e la città alla quale sono molto legato: qui ho giocato, mi sono sposato, ho comprato casa. Qui mi è stata diagnosticata la malattia e grazie a Dio qui mi hanno curato e salvato la vita. Il senso della associazione è fare in modo che ci si ricordi tutti i giorni delle persone che lottano contro il tumore, ed il senso della manifestazione è che in questa lotta ci deve essere uno spirito positivo, non tristezza o paura”.

IL SINDACO BOCCALI: “Jack Sintini ci ricorda che lo sport ha una responsabilità enorme, che condivide con la cultura, nel lanciare messaggi positivi, nel “fare città”, nel promuovere salute, socialità, qualità della vita. Questa iniziativa rafforza il legame con Sintini e la stima per uno sportivo, un campione che ci dà un grande esempio. Perugia, che è una città viva e attiva, non ripiegata in se stessa, lo raccoglie”

L’ ASSESSORE LIBERATI: “La manifestazione non è solo una giornata di sport, ma anche e soprattutto una giornata di gioco, divertimento, una occasione di aggregazione per bambini e famiglie. Il Comune vi ha riversato un grande impegno organizzativo, e sarà comunque soltanto l’inizio di un percorso di solidarietà che faremo con l’ associazione Giacomo Santini”.

L’ ASSESSORE LOMURNO: “Il torneo di minivolley promuove anche questa bellissima disciplina presso i ragazzi, ma, ancor più, rappresenta una sorta di anno zero di una campagna di solidarietà che attraverso i valori dello sport veicola anche il sostegno e la vicinanza a chi vive momenti molto difficili”.

IL TORNEO

I protagonisti del torneo saranno i bambini. Si giocherà a volley, ma ci saranno anche molte sorprese: clown, trucca bimbi, giocolieri, maghi, che faranno del palazzetto dello sport di Ponte San Giovanni un piccolo villaggio del sano divertimento.

L’intento dell’ associazione “Giacomo Sintini” è di far diventare questa manifestazione un evento nazionale ed un appuntamento fisso a conclusione di ogni stagione sportiva: un torneo in cui non dominerà l’agonismo ma il gioco e la festa. L’iscrizione “solidale” di ogni bambino costa 10 euro, e comprende anche merenda, gadget, t-shirt ricordo. Saranno ammessi bambini e ragazzi nati dal 2000 al 2007, suddivisi in quattro categorie in base all’ età. Al termine della manifestazione ci sarà un’estrazione che premierà la solidarietà dei piccoli atleti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*