Influenza, incidenza ancora calo, a oggi oltre 8 mln italiani colpiti

Solo l'Abruzzo si colloca ancora nella fascia di massima intensità

Influenza: curva in crescita, suInfluenza: Iss, incidenza molto alta in Lombardia, Emilia R. e Umbria Influenza: Iss, incidenza molto alta in Lombardia, Emilia R. e Umbria

Influenza, incidenza ancora calo, a oggi oltre 8 mln italiani colpiti 

Influenza – Continua a scendere l’incidenza “delle sindromi simil-influenzali in Italia, pari a 9,6 casi per mille assistiti (10,6 nella settimana precedente)”. E’ quanto notifica il rapporto Influnet dell’Istituto superiore di sanità (Iss). “Nella seconda settimana del 2023, i casi stimati di sindrome similinfluenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 569.000, per un totale di circa 8.077.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza”, evidenzia il report.

L’incidenza delle sindromi simil-influenzali “è in diminuzione in tutte le fasce di età. Risultano comunque più colpiti i bambini al di sotto dei cinque anni di età in cui l’incidenza è pari a 20,7 casi per mille assistiti (25,1 nella settimana precedente)”. Solo in Abruzzo “l’incidenza si colloca ancora nella fascia di massima intensità”, sottolineano gli esperti dell’Iss. Nel dettaglio dell’incidenza per fasce d’età, tra i 5-14 anni è pari a 9,57, nella fascia 15-64 anni a 9,79 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 6,14 casi per mille assistiti.

“Il numero di sindromi simil-influenzali è sostenuto, oltre che dai virus influenzali, anche da altri virus respiratori tra i quali il virus respiratorio sinciziale, nei bambini molto piccoli (sotto i 2 anni), e Sars-CoV-2”, conclude il report Influnet.

(Frm/Adnkronos Salute)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*