Ilaria Zanardi del CNR di Genova è la nuova campionessa di FameLab Italia

ila(UJ.com3.0) GENOVA – Vince FameLab Italia 2013 Ilaria Zanardi, 33 anni ricercatore dell’Istituto di Biofisica del CNR di Genova (IBF-CNR) con una presentazione dal titolo “maggiore di 5” dedicata ai sensi. Ilaria vola al festival della scienza di Cheltenham per cercare di conquistare il titolo di campionessa mondiale in occasione della finale che si svolgerà nel Regno Unito dal 6 al 9 giugno. A consegnarle il premio Mara Fraticelli – responsabile comunicazione Fondo Sociale Europeo della Regione Umbria – che fin dalla prima edizione ha creduto in questa formula per individuare e incoraggiare nuovi talenti che riescano a trasmettere al pubblico la passione per la scienza come leva di sviluppo, e Fausto Elisei preside della Facoltà di Scienze dell’Università degli Studi di Perugia tra i partner principali dell’iniziativa coordinata da Psiquadro e sostenuta anche dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Ilaria, felicemente sbigottita, dopo la vittoria dichiara: “ ho deciso di partecipare convinta da un mio amico e ho pensato di raccontare qualcosa che prima di tutto incuriosisse me”. A incuriosirla è stata una domanda affascinante: quali sensi ha sviluppato il nostro corpo oltre i cinque ai quali siamo stati abituati a pensare fin da piccoli? Per rispondere a questa domanda Ilaria ha creato una presentazione organizzata in un modo che ha sorpreso la giuria composta da scienziati e comunicatori i quali hanno giudicato il racconto di Ilaria ben strutturato e presentato al pubblico usando in modo efficace metafore, gesti e oggetti. “E’ stata coinvolgente, ma delicata, senza mai diventare invadente”, ha dichiarato Silvia Bencivelli, giornalista scientifica componente della giuria.

Al secondo posto Manuele Biazzo, biotecnologo che ha parlato della flora batterica intestinale e del suo ruolo fondamentale per il nostro organismo. Biazzo che era stato selezionato nella gara di marzo a Perugia, si è distinto secondo la giuria, per un’ottima presenza scenica con la quale ha saputo valorizzare il contenuto scelto.

Prima classificata della giuria popolare, con una performance dedicata alla respirazione Annalisa Mierla, giovane dottoranda in Scienze Biochimiche e Biotecnologiche presso Università degli Studi di Perugia. Annalisa ha trasformato una matrioska in uno strumento per visualizzare i vari stadi del processo di respirazione del nostro corpo fino a illustrare che fine faccia l’ossigeno che respiriamo.
Anche lei efficace ed eccellente nel sapere conquistare l’attenzione e l’interesse del pubblico della Sala dei Notari composto da ragazzi e adulti curiosi di scoprire gli aspetti più affascinanti della ricerca scientifica.

Il Premio Speciale per la fisica
A Cheltenham, ci sarà anche Simone Kodermaz, da poco laureato in fisica presso l’Università di Trieste che ha conquistato il premio speciale per le scienze fisiche, attribuito dall’Istituto Nazionale di Astrofisica e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare , rappresentati rispettivamente da Francesco Rea, responsabile comunicazione INAF e da Pasquale Lubrano direttore della sezione INFN di Perugia. Kodermaz aveva superato la selezione di Trieste con una brillante performance dedicata alla vita delle stelle. Grazie al premio speciale Simone potrà partecipare alla scuola internazionale di formazione di FameLab che si svolgerà a Cheltenham il sei giugno prossimo.

correlati

1 Commento

  1. Si terrà a Terni la terza edizione del “Premio Eureka”, l’evento avrà luogo a Palazzo Mazzancolli, in Via Cavour n°28, il 9 giugno 2011 ore 18.30. Parteciperanno all’evento circa cinquanta artisti provenienti da tutta Italia. Le selezioni si sono svolte in Umbria, Lazio, Campania, Puglia e Marche. Il premio è stato diviso per sezioni: figurativo, astratto, informale, materico, scultura, fotografia ed editoria. La giuria che premierà i finalisti è composta da importanti personalità del mondo artistico culturale italiano. Il premio è organizzato da Eureka Eventi d’Arte, con il patrocinio della provincia di Terni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
5 ⁄ 1 =