Discesa morti per covid più lenta nel 2021, nel 2020 partita da picco

E' molto cambiata anche l'' incidenza della mortalita''

 
Chiama o scrivi in redazione


Discesa morti per covid più lenta nel 2021, nel 2020 partita da picco

Discesa morti per covid più lenta nel 2021, nel 2020 partita da picco

E” stata meno ripida rispetto al 2020 e sta scendendo più lentamente, la curva dei decessi per Covid-19 in Italia, ed è molto cambiata anche l” incidenza della mortalita” , ossia il numero dei decessi per 100.000 abitanti fra il 2 marzo e il 20 maggio 2021 rispetto allo stesso periodo dell” anno precedente. Lo indicano le analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell” Istituto per le Applicazioni del Calcolo ” Mauro Picone” del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac).

Dall” analisi emerge inoltre uno scenario molto diverso per quanto riguarda la distribuzione spaziale dei decessi, nel 2020 era concentrata soprattutto nelle regioni nel Nord-Ovest, mentre nel 2021 c” è una distribuzione dei decessi molto più omogenea fra Nord e Sud.

Dal 2 marzo al 20 maggio 2020 l” incidenza maggiore dei decessi si rilevava in Lombardia, con 156 ogni 100.000 abitanti, seguita da ValleD” Aosta (113), Emilia Romagna (90), Liguria (89), Piemonte (85), Trento (84), Marche (64), provincia autonoma di Bolzano (55), Veneto (37), Abruzzo (29), Toscana (27), Friuli Venezia Giulia (26), Puglia (12), Lazio (11), Umbria e Sardegna (8 ), Molise e Campania (7), Sicilia, Calabria e Basilicata (5).

Nello stesso periodo del 2021 l” incidenza maggiore si rilevava in Friuli Venezia Giulia (76), Puglia (59), Emilia Romagna e Abruzzo (57), Toscana (51), Lombardia e Piemonte (50), Marche (48), Campania (45), Valle D” Aosta e Molise (44), Liguria (42), Umbria (37), Lazio (36),Basilicata e Veneto (34), Sicilia (31), provincia autonoma di Trento (27), provincia autonoma di Bolzano (25), Calabria (22), Sardegna (17).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*