Covid, in Umbria prevalenza quasi totale variante Delta

Covid, nessuna nuova vittima in Umbria, due in terapia intensiva, sei guariti

Covid, in Umbria prevalenza quasi totale variante Delta

In Umbria c’è una prevalenza quasi totale della variante Delta del virus, stimata al 97% in base alle ultime sequenze genomiche fatte su una quota considerata rappresentativa di tamponi molecolari. Lo riporta il report settimanale sulla pandemia elaborato dal Nucleo epidemiologico della regione.

La variante delta, secondo gli esperti ha una capacità di infezione molto alta con un valore R0 compreso tra 6 e 8. Secondo la Regione il fatto che non ci sia, al momento, una crescita “esponenziale repentina” dei casi e che il rapporto tra questi e gli indicatori di gravità si sia “molto ridotto”, fa ragionevolmente pensare che la vaccinazione, ormai “consistente” su gran parte della popolazione vaccinabile, rallenti “fortemente” sia la diffusione ma soprattutto la gravità della malattia.

Fra i soggetti positivi, dal 9 e il 15 agosto, l’80% non ha avuto una vaccinazione efficace, di cui il 62% nessuna vaccinazione, il 18 % ha ricevuto una sola dose e il 3% una seconda dose da meno di 15 giorni

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*