Covid, in Umbria contagiati 159 ospiti strutture anziani

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid, in Umbria contagiati 159 ospiti strutture anziani

159 gli ospiti delle residenze per anziani presenti in Umbria che risultano contagiati dal Covid. Il dato è stato fornito nel corso della conferenza stampa settimanale del commissario per l’ emergenza Antonio Onnis dalla referente Rsa per Usec Ilaria Vescarelli. Colpiti dal virus – è stato spiegato – 69 tra oss e altro personale, tre infermieri e due medici. “Tutte le strutture – ha sottolineato Vescarelli – vengono seguite dalle Usca e controllate con tamponi pressoché quotidiani”.

Alle ore 20 del 28 ottobre risultavano complessivamente 233 casi positivi, di cui 159 ospiti e 38 operatori, i ricoverati sono 27, 2 le persone decedute. Sulla trasformazione della Rsa Seppilli di Perugia in Rsa Covid, Vescarelli ha riferito che “per l’apertura, oltre ad alcuni passaggi istituzionali da perfezionare, si dovranno completare i lavori di adeguamento sia per la parte strutturale, che per la messa in sicurezza”.

A conclusione dell’incontro il commissario Onnis, commentando i dati di stamani con 694 positivi, 9 ricoveri di cui 4 in rianimazione su 4584 tamponi effettuati, ha ancora una volta “rivolto ai cittadini l’appello ad adottare tutte le misure che possono contribuire a contenere la diffusione del contagio”.

“I numeri sono importanti – ha detto il commissario – e comportano un grande impegno delle strutture ospedaliere, ma tutto il sistema sanitario nel suo insieme si muove con sforzo e decisione per dare risposte ai cittadini. Stiamo valutando tutte le possibili soluzioni per la gestione del paziente a casa, nei casi in cui ciò è possibile. A tal fine è stato previsto il potenziamento delle Usca (Unità speciali di continuità assistenziali)”. Alla data del 28 ottobre risultano positivi 259 operatori del Servizio sanitario regionale, 35 sono gli operatori guariti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*