Covid-19, Locatelli (Css), non siamo in panico o allarme, ma vaccino nel 2021

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid-19, Locatelli (Css), no panico o allarme, ma vaccino nel 2021

**FLASH – Coronavirus: Locatelli (Css), ‘lavoriamo per evitare nuovo lockdown nazionale’ – FLASH**

“E’ indubitabile che ci sia stata un’accelerazione negli ultimi 10-15 giorni, però prima di parlare di crescita esponenziale ci andrei cauto. Non siamo in questa situazione. E’ giusto guardare ai numeri con attenzione, ma non siamo in una situazione né di panico né di allarme”. Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, ospite di ‘Mezz’ora in più’ su Rai3.

“E’ chiaro che dobbiamo convivere con il virus prima di avere un vacchino, che probabilmente non avremo fino alla primavera del 2021. Fino ad allora dobbiamo conviverci e minimizzarne l’impatto”. Lo ha detto ancora Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità.

Il “contributo della scuola a diffusone epidemica e’ assolutamente limitato”. Lo dice Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanita’ (Css) e componente del Comitato tecnico-scientifico (Cts) intervendo a ‘Mezz’ora in piu” su Raitre. “La scuola e’ la priorita’ di questo Paese, insieme al lavoro e alle attivita’ produttive- aggiunge- Lo sforzo fatto dai ministri Azzolina e Speranza e’ stato straordinario e va tenuta aperta”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*