Carenza guanti monouso in ospedale, NurSind fa sentire la sua voce

 
Chiama o scrivi in redazione


Carenza guanti monouso in ospedale, NurSind fa sentire la sua voce

Carenza guanti monouso in ospedale, NurSind fa sentire la sua voce

Con una nota del Direttore Sanitario della A.O. di Perugia datata 02/10/2020 (in allegato al presente comunicato), inviata ai dipendenti tutti ed hai loro responsabili per i dovuti controlli, viene raccomandato il non utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale “guanti monouso” per alcune manovre lavorative riguardanti anche l’assistenza diretta al paziente, come iniezioni, applicazione flebo, gestione presidi a stretto contatto con i pazienti, ecc.

Questo a causa, si legge nella nota, di difficoltà nel reperimento di detto materiale di protezione.

NurSind, il Sindacato delle Professioni Infermieristiche, nella stessa giornata, ha inviato richiesta di immediato ritiro della suddetta nota, contestando il razionale della decisione e l’assoluto contrasto con il Testo Unico Salute Sicurezza sul Lavoro ed. 01/2020.

Pur condividendo la raccomandazione ad un uso parsimonioso di questo DPI come di tutti i tipi di DPI utilizzati dal personale sanitario e non, ci pare assolutamente azzardato, da parte della Direzione della A.O. di Perugia, indicare alcune procedure inserite nella nota come non meritevoli dell’uso di tale dispositivo.

Non indicare come indispensabile l’utilizzo dei guanti non sterili in quelle manovre di assistenza diretta al paziente, in periodo di pandemia, appare come assolutamente incomprensibile a noi e alla popolazione sanitaria ospedaliera, infermieri ed OSS in primis.

Approcciando a tali manovre senza l’utilizzo di guanti monouso, si mette a rischio la sicurezza degli operatori e dei pazienti, oltre che aumentare in modo esponenziale il rischio di divulgare patologie da contatto, non solo il Covid 19.

Tale nota ci sembra un tentativo maldestro di scaricare sul personale, già duramente provato dal prolungarsi dell’emergenza Coronavirus, la responsabilità di mancanze che appartengono presumibilmente alla impossibilità o alla cattiva gestione organizzativa nel reperimento delle scorte di guanti monouso.

E questo contrasta con quanto più volte affermato dal Commissario Straordinario, anche agli organi di stampa, ossia sull’assoluta capacità della Azienda Ospedaliera di Perugia di far fronte ad ogni necessità riguardante il fabbisogno di DPI.

Il Segretario Territoriale NurSind

Erozzardi Marco


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*